Nina Zilli ed Eros Ramazzotti: arrivano le scuse

07/03/2012

Due dichiarazioni che hanno fatto rumore, due marce indietro. Come nella migliore tradizione politica italiana, Nina Zilli ed Eros Ramazzotti sono tornati sui propri passi precisando e limando le loro precedenti esternazioni.

La prima è stata Nina Zilli. Settimana scorsa si è parlato di come avesse spinto il rettore dell'Università IULM di Milano a querelarla. Il motivo? Un'intervista a Vanity Fair in cui definiva "stronzologia" il corso in cui si era laureata alla IULM. Ieri, è arrivata la rettifica: tutta ironia e tanto affetto per quella che chiama "la mia università".

Il secondo è Eros Ramazzotti. Di ieri la sua presa di posizione sull'impossibilità di fare concerti al sud, nata dopo l'incidente accaduto durante l'allestimento di un concerto di Laura Pausini e che ha causato la morte di un operaio. Oggi, puntali, arrivano le scuse: «Mi scuso con chi si è sentito offeso, ma la mia è stata solo un’osservazione critica in merito a certi spazi e certe strutture esistenti al Sud e in Italia in generale, rispetto a quanto ho visto e vedo all’estero».

Tag: incidente

Commenti (3)

Carica commenti più vecchi
  • PicPus 07/03/2012 ore 20:15 @picpus

    codardi

  • PicPus 07/03/2012 ore 20:15 @picpus

    infingardi

  • Nicola Serafini 08/03/2012 ore 00:04 @worlich

    andrea mingardi.

    tutta ironia e tanto affetto comunque.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

"Zeta reticoli" dei Meganoidi compie 15 anni e continueremo ad amarla per sempre