Novità dalla Compagnia Nuove Indie

20/06/2001

La Compagnia Nuove Indie (CNI), etichetta specializzata nel settore etnico e world music, ci segnala le sue nuove produzioni che comprendono diversi prodotti che puntano a difendere le tradizioni orali e musicali. Ecco di seguito il comunicato che accompagna le nuove uscite.

LUCILLA GALEAZZI - LUNARIO
Lucilla Galeazzi è un'artista conosciuta e apprezzata in tutta Europa per il suo talento eclettico, le sue doti vocali e la sensibilità con cui da anni conduce un'incessante e appassionata ricerca nel campo della musica popolare. Questo nuovo album, è un'antologia, una raccolta di storie cantate presenti e passate. Musica, testi e interpretazioni testimoniano il debito di conoscenza con la musica di tradizione orale (umbra e non solo), ma anche la giusta distanza presa per cercare un proprio linguaggio musicale. La cosa più importante è raccontare il mondo in cui viviamo (e di mondi ce ne sono tanti!) con le sue folgoranti luci e le sue accecanti ombre, utilizzando la semplicità e l'esattezza dell'intuizione poetica popolare.

TANCARUJA - ISETTANDE
Due anni di concerti dal vivo hanno formato e consolidato il suono dei TancaRuja, fino a plasmare la musica del CD "Isettande". Infatti, a differenza del primo disco, qui l'elettronica è assente: "Isettande" è un disco acustico, quasi trasparente, in cui le chitarre, la bandurria spagnola e il bouzouki greco corteggiano le fisarmoniche e il pianoforte: intrecci di corde su un ingranaggio ritmico, fatto di batterie e bassi che recuperano il cuore africano del ritmo e lo condividono con sfumature percussive, ciascuna con un pezzo di mondo diverso da evocare.

RADICANTO - TERRA ARSA
Un affascinante lavoro di ricerca e rielaborazione del materiale tradizionale del Sud d'Italia, attraverso le enrgie, l'ispirazione, i gusti che partono dalle differenti sensibilità dei suoi interpreti; il tutto congiunto a nuove composizioni originali, sempre in bilico tra tradizione, canzone d'autore e jazz. Così in "Terra arsa" sarà possibile ascoltare le commistioni tra il vento dell'Est e le arie del nostro Sud, sempre in tensione tra le sue contraddizioni e le sue leggende: terra del rimorso e terra della speranza...

FOLKCLUB/ETHNOSUONI
"Incantatrice" è il nuovo CD de La Rionda.

Questo disco raccoglie buona parte del materiale prodotto da La Rionda dopo la pubblicazione di 'Capitan de gran valore' (1994)- Robi Droli RDC 5019.

Rispetto al lavoro precedente il repertorio si è arricchito di brani diversamente caratterizzati, in particolare per la presenza di alcune 'danze tradizionali per violino' reperite in un manoscritto databile fine XVIII secolo nell'archivio della Cattedrale di S. Lorenzo in Genova.

Roberto ne ha avuto accesso grazie alla gentile disponibilità della Curia di Genova - ed in particolare di Mons. Ravecca, custode dell'Archivio stesso - dopo averne individuato le tracce per merito delle preziose indicazioni contenute nel volume 'Il Fondo Musicale dell'Archivio Capitolare del Duomo di Genova' di C. Bongiovanni - Associazione Italiana Biblioteche 1990.

Le molte melodie tratte dal citato manoscritto (undici sulla sessantina circa in esso contenute), assieme al 'Perigoldino ' paganiniano danno un particolare significato ad 'Incantatrice'. Tali musiche infatti sono a noi pervenute grazie al processo di formalizzazione attuato da musicisti colti nel fissare in note scritte i suoni della tradizione. La Rionda ha inteso riportare quelle note a suoni interpretandole con il proprio stile ed attraverso il gusto maturato dai propri componenti nelle diverse esperienze.

www.cnimusic.it

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati