Nuovo album e nuovo sito per i Timoria

15/02/2001

“Ci sono giorni in cui mi sveglio spento / E tutto sommato provo a starci dentro / Nella mia stanza aspetto il mio momento / Sono qui, aspetterò / Io, aspetterò…”: così inizia Sole Spento, il nuovo singolo dei Timoria, il cui testo è stato ispirato da una lettera indirizzata a Omar Pedrini, leader e chitarrista del gruppo, da un detenuto del carcere di Brescia.

Sole spento è il primo brano estratto da El Topo Grand Hotel, il nuovo album dei Timoria, dal 16 febbraio, nei negozi di dischi.

Composto tra Milano e l’atelier di Lodolandia (Pv), registrato allo Studio Esagono di Rubiera (Re), con la produzione di Omar Pedrini, El Topo Grand Hotel è un album importante per tanti motivi: perché è il decimo del gruppo bresciano; perché più che un disco è un film essendo un concept album psichedelico che annovera ben 19 pezzi (densi di riferimenti culturali e arricchiti dalle collaborazioni di alcuni artisti americani), perché con questo album i Timoria definiscono ulteriormente la propria dimensione di “art rock band”, capace di vivere l’esperienza artistica a 360 gradi; ma soprattutto perché con questo album i Timoria tornano al Sogno, all’Utopia come necessità, riannodando così i fili con Viaggio senza vento, quell’album del ’93 rimasto nei cuori e nelle menti di molti come il tributo a una generazione.

Dal 16 febbraio parte inoltre su Internet il nuovo sito dei Timoria, e i fan che cliccheranno su www.timoria.it potranno avere tutte le informazioni sul gruppo.

Il sito sarà diviso in due: una parte informativa che comprende la discografia completa (con tanto di testi delle canzoni), la videografia (tutti i videoclip realizzati), le news, il diario della nave (con messaggi scritti dai Timoria), le foto e le biografia di tutti i componenti della band in italiano e in inglese, e una seconda parte animata (attiva da lunedì 19 febbraio), che rappresenta una vera novità per un sito dedicato a un gruppo musicale, ed è stata denominata Viaggio.

È una sorta di commento video all’abum (in loop), pieno di riferimenti culturali, che cambierà di giorno in giorno, riservando agli utenti continue sorprese. All’interno ci saranno dei link (imprevisti) che introdurranno alle canzoni del disco.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati