Odio gli indifferenti, la canzone di Piotta con Capovilla è solo confusione

09/02/2012

Quando ho letto del triangolo Piotta-Capovilla-Gramsci, ho avuto un po' paura. La questione: il nuovo disco di Piotta si chiama "Odio gli indifferenti", con evidente citazione gramsciana. Il primo pezzo della scaletta ha lo stesso titolo e presenta un featuring di Pierpaolo Capovilla. In qualunque modo la rigirassi, l'idea non mi ispirava fiducia. Testo di "Indifferenti" di Antonio Gramsci declamato? Eh, insomma. Pezzo di denuncia diretta in faccia? Eh, anche peggio. Però non si sa mai, meglio evitare il pregiudizio. Anche perché poi arriva in redazione il disco, sento il pezzo e mi ritrovo a rimpiangere le due ipotesi formulate al buio. 


Tutto si basa su un riffone di chitarra tamarrissimo: sopra quel riff, Piotta snocciola rime sparate alla cieca, sperando - prima o poi - di colpire qualcosa, mentre Pierpaolo Capovilla lancia degli "odio" stentorei e a tutta gola.

Risultato? Confusione. Tanta. Le strofe sono un accavallarsi di elementi che non trovano mai un punto d'equilibrio, mentre il ritornello rimanda, non si sa quanto consciamente, a "Iodio" dei Bluvertigo. Lì, però, c'era leggerezza, qui solo pesantezza. Al punto che un Gramsci declamato sarebbe sembrato meno pomposo.

Tag: piotta odio gli indifferenti

Vi raccomandiamo:

Commenti (11)

Carica commenti più vecchi
  • Retrolover 10/02/2012 ore 13:39 @retrolover

    Avete fatto incazzare anche il Piotta... :D

    PIOTTA feat. P. CAPOVILLA (Teatro degli orrori) - Odio gli indifferenti - YouTube

    http://www.facebook.com/pages/Piotta/19437514980 Anteprima assoluta dal nuovo album di PIOTTA "ODIO GLI INDIFFERENTI" (aprile 2012). Feat. Pierpaolo Capovill...

    http://www.youtube.com/watch?v=Qlt9_h3vnjU

  • Stefano Disastro 10/02/2012 ore 16:38 @StefanoDisastro

    mah, sarà... però fra le altre cose buttate li a caso non ho proprio capito cosa c'entra la fafugliata sulle major e milano

  • Nicola Stufano 11/02/2012 ore 16:12 @erpataccaro

    sarà, ma a me recensire i singoli sembra una cagata. Figuriamoci recensire pezzi che non saranno nemmeno singoli..

  • jeropotute 11/02/2012 ore 21:02 @jeropotute

    Ma questa è quella che chiamano "recensione"? "riffone di chitarra tamarrissimo"?! Bah

  • maddi 26/02/2012 ore 20:40 @pierpierodepieris

    ma capovilla nel ritornello è uguale al puffo brontolone, fantastico! ;-)))

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Murakami aveva ragione su musica e ispirazione