Gli OfeliaDorme remixati da Howie B: ecco com'è andata

Howie B regala agli OfeliaDorme il remix di Paranoid ParkHowie B regala agli OfeliaDorme il remix di "Paranoid Park"
15/11/2012 11:20 di

Ci sono band che si mettono in testa fin da subito di non volersi limitare ai confini italiani, ma puntano decise all'estero. Una differenza di mentalità, che porta a eliminare tanti steccati mentali. Una di queste band risponde al nome OfeliaDorme e questa mentalità ha permesso al gruppo di avere un insperato remix firmato da Howie B. Ascolta il pezzo e poi leggi come è nata la collaborazione.




«Gli OfeliaDorme negli ultimi 5 anni si sono adoperati per non limitare la propria produzione musicale in Italia.
Il nostro scopo è sempre stato quello di fare musica che potesse potenzialmente piacere a chiunque, di qualunque età e nazionalità.
Tant'è che, nelle nostre canzoni, il lavoro sulla lingua inglese è molto rilevante.
Questo ci ha portato ad instaurare contatti fuori Italia e a crearci una rubrica di indirizzi preziosi tra i quali ci sono anche alcuni esponenti della musica internazionale.
Ti posso dire che oltre ad Howie B hanno avuto modo di ascoltare il nostro precedente disco, e dare una loro opinione, anche persone come Rob Ellis o Mick Harvey.

Per quanto riguarda Howie, quando è uscito il video di Paranoid Park, abbiamo spedito il link a molti, tra cui lui.
Non nascondo la meraviglia con cui il giorno stesso abbiamo letto la sua mail di risposta, dove diceva che amava il pezzo e gli era piaciuto tantissimo il video, girato da Serena Petrella.
Ci chiedeva inoltre se poteva fare un remix del brano.

Abbiamo risposto che saremmo stati onorati e a quel punto lui ci ha richiesto le tracce e gliele abbiamo mandate.
Sono seguite un po' di mail dove ci chiedeva qualche altra informazione tecnica, tipo la tonalità del brano e la time signature (che ha poi infatti stravolto, visto che il Remix è in 4/4).
Dopodichè, 10 giorni dopo, ci ha spedito il risultato, gli abbiamo ovviamente chiesto cosa potevamo farci e lui ha risposto che potevamo usarlo, che si era divertito a remixarlo, e che gli bastavano i credits.
Gli abbiamo anche mandato un brano del disco nuovo e lui è stato di una gentilezza estrema, scrivendoci che lo stava ascoltando spesso.
Cosa ancor più incredibile visto che tendenzialmente invece i "famosi" italiani non sono soliti rispondere alle mail di band "minori".
Sarà la proverbiale educazione britannica o il luogo comune sulla maleducazione italiana!»

Tag: remix

Commenti (3)

Carica commenti più vecchi
  • alia 15/11/2012 ore 11:32 @alia76

    beh dai sono soddisfazioni. sono contento per voi!

  • Hollowblue 13/04/2013 ore 13:01 @hollowblue

    Accidenti, una notizia del genere (tra l'altro vi avevo scritto anche su RollingStone ma il commento è sparito) e praticamente nessuno commenta. O Rockit è il posto sbagliato o noi italiani ci meritiamo l'essere ai margini del mondo musicale. Penso tutte e due le cose. Sono contentissimo per voi. Quando l'avevo letta a suo tempo mi ha fatto un piacere enorme. Considerando che la nostra musica a parte Bocelli e la Nannini, fuori dal nostro orticello non esiste. Bravi!

  • Ofeliadorme 16/04/2013 ore 11:51 @ofeliadorme

    Grazie Gianluca, per noi il tuo commento vale 100 commenti. Nel mentre proseguiamo sulla nostra strada...

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati