oFFFest al C.S. Leoncavallo

19/10/2000

Sabato 21 ottobre 2000 - Le etichette "fuori" di oFFFest al C.S. Leoncavallo

Si respira aria nuova al Centro Sociale Leoncavallo, che presenta, nella sua primissima edizione, il Festival cosiddetto "Offfest", che si propone, appunto, di promuovere tutto ciò che in campo musicale in Italia è generalmente considerato "off", fuori da ogni schema.

Proposte particolari e d’avanguardia, protese verso la sperimentazione più ardita o, semplicemente, verso la promozione di "altri generi d’espressione", in un paese che ormai sembra essersi assuefatto al pop dilagante e insipido da classifica.

"Magari sarà un flop, ma l’obiettivo è un altro e, cioè, che più pubblico possibile sappia che in Italia c’è chi fa musica indipendente con passione, coerenza e qualità. Musica rock spinta, che dal noise e dal post-rock giunge fino alle avanguardie più estreme e sperimentali, fatta e promossa con attitudine punk e autoprodotta".

Così spiega le finalità di questa coraggiosa manifestazione Mirko Spino, responsabile della Wallace Records, uno dei tre organizzatori della kermesse insieme a Flavio Di Marco della Stereosupremo e Bruno Dorella di Bar La Muerte.

La giornata, che comincerà nel primo pomeriggio, ha anche, tra gli scopi, quello di incontrarsi e far incontrare, stimolare nuove idee e collaborazioni, ascoltare buona musica, scambiare dischi e ragionare sulla situazione attuale della musica underground nel nostro paese.

I giovani che rifiutano le sfiancanti mode della musica elettronica e dell’hip-hop senza anima si danno quindi appuntamento sul palco del Leoncavallo.

Una grande convention con artisti, etichette, fanzine e radio provenienti da tutta la penisola.

I concerti saranno distribuiti su tre palchi e si protrarranno fino a notte fonda.

Sul palco centrale, nel salone grande, si alterneranno, a partire dalle 19.15, Francesco Cusa 666, Cardosanto, Gatto Ciliegia, Faccions, Starfuckers e Laundrette.

Allo Spazio Teatro, quasi contemporaneamente, suoneranno Dono Celeste, Candies, Slacker Monday, Allun, Madrigali Magri e Nando Meet Corrosion.

Infine, nel Dauntaun, si esibiranno Spazio Improvvisazione Gbur, Lelasi/Rinaldi/Bosetti, Ricci/Sanna/Andreini, Lo Dev Alm, Alessandro Raina e Larsen Lombriki.

Tutto questo toccherà musica e informazione, gettando un ampio sguardo sul panorama creativo italiano, che sicuramente non ha nulla da invidiare a quello di molti altri paesi esteri.

Inizio giornata ore 15.00 - Ingresso con sottoscrizione

Per informazioni:
Centro Sociale Leoncavallo - Via Watteau, 7 - Milano
Tel: 02.6705185
Email: csleo@tin.it

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati