Olanda: si a Creative Commons

03/09/2007

Apprendiamo da punto-informatico.it una notizia che apre nuove possibilità di dilago tra SIAE e Creative Commons. In Olanda, la Buma/Stemra – la società che gestisce i diritti sui brani degli artisti olandesi e cioè il corrispettivo locale della nostra SIAE – ha accettato l’esistenza delle licenze Creative Common (secondo le quali un brano può essere diffuso gratuitamente in rete). Il futuro per le band olandesi vedrà una complementarietà dei due tipi di gestione: lascerà la possibilità agli artisti di pubblicare materiale "non commercial" e distribuirlo gratuitamente on line o affidarsi alla Buma/Stemra per far gestire a lei i diritti commerciali delle loro canzoni. Riportiamo la dichiarazione di Lawrence Lessig, deus ex machina di Creative Commons International, definisce il progetto "il primo passo avanti verso una libertà di scelta nel campo dello sfruttamento della musica nel mondo digitale".

Per info:
punto-informatico.it/p.aspx?i=2054803

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    Pannello