Il Pan del Diavolo, ascolta il primo singolo Scimmia urlatore

14/03/2012

Si avvicina il 3 aprile, data in cui uscirà il secondo album del Pan del Diavolo.
Il titolo è "Piombo, polvere e carbone", sarà pubblicato da La Tempesta e potete iniziare a scoprire i testi proprio qui su Rockit.

E proprio sul sito de La Tempesta, da oggi si può ascoltare il primo singolo del Pan del Diavolo.

Il pezzo scelto è "Scimmia urlatore" ed è accompagnato anche dalla copertina del disco.

Ascolta "Scimmia urlatore" del Pan del Diavolo

Tag: singolo streaming copertina

Pagine: il Pan del Diavolo La Tempesta Dischi

Commenti (10)

Carica commenti più vecchi
  • lucy 14/03/2012 ore 23:37 @lucy

    non saprei , mi sembra una involuzione da questa traccia , ma bisognera' ascoltare il resto per dare un parere piu' preciso

  • manuele liso 15/03/2012 ore 09:13 @lastexit3

    folkimplosion, forse dovevo usare cambiamento invece che evoluzione, sta di fatto che apprezzo chi cerca di non fare sempre lo stesso disco solo perché ha funzionato.li si che sarebbe carenza di idee. poi comunque non so come si faccia a giudicare un disco dopo aver sentito a malapena una traccia.

  • manuele liso 15/03/2012 ore 09:13 @lastexit3

    folkimplosion, forse dovevo usare cambiamento invece che evoluzione, sta di fatto che apprezzo chi cerca di non fare sempre lo stesso disco solo perché ha funzionato.li si che sarebbe carenza di idee. poi comunque non so come si faccia a giudicare un disco dopo aver sentito a malapena una traccia.

  • feedbaknoise 15/03/2012 ore 10:39 @57088#feedbaknoise

    "una persona normalmente composta
    frigge
    mi presti una pistola ho notizie a rallentatore
    io quando chiudo gli occhi vedo sempre una scimmia urlatore
    tu giura guardi indietro tu guardi avanti
    tutti insieme tutti insieme credevate scherzassi..."

    d'accordo : Luzi, Sinisgalli, Ungaretti, Montale, Gatto.....
    scegliere l'ermetismo come mezzo espressivo mi sembra
    ( visti i risultati.... ) un tantino azzardato .........

  • townshend 15/03/2012 ore 13:46 @townshend

    Mi sembra solo a me o i testi (ma anche il modo di cantare) si sono "molthenizzati"? Per il resto, non saprei dire... il pezzo non è male, ma la prima volta che li ho visto dal vivo mi sembrava ci fosse più "poesia". Era davvero qualcosa di diverso dal solito, ora mi sembra "il solito rock indipendente italiano" (di qualità, ma il solito).

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Com'è Brunori Sa, il nuovo programma di Dario Brunori su Rai 3