Parte oggi "Negro", festival di musica e cultura etnica

24/08/2001

NEGRO
festival di musica e cultura etnica, VI EDIZIONE
Grotte di Pertosa (SA) 24-25-26 agosto 2001

Nell’incantevole scenario delle Grotte di Pertosa, ai piedi del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, in provincia di Salerno, si svolgerà da venerdì 24 agosto 2001 (fino a domenica 26) la sesta edizione di “NEGRO”, festival di musica e cultura etnica. La manifestazione, nata nell’estate del 1996 ed organizzata dall’amministrazione comunale per la direzione artistica di Enzo Piccolo, si articolerà lungo tutto il complesso turistico delle Grotte, compreso un percorso interno alle splendide e suggestive cavità, dove sarà allestita, a cura di Andrea Iovino, “Remenbering CHE” mostra internazionale di mailart e pittura, omaggio a Ernesto Guevara (visitabile nei giorni del festival guidati da speleologi esperti, alle ore 20.30 – 21.30 – 24.00). Il programma offre, nei tre giorni indicati, molteplici iniziative: dalla musica alle escursioni, all’artigianato, con l’esposizione e la vendita di prodotti tipici locali e internazionali, alla ristorazione, con le degustazioni di specialità locali e di tanti piatti delle varie cucine del mondo. “Questo progetto – spiega il sindaco Franco D’Orilia – nasce da una precisa intenzione di valorizzare e promuovere la conoscenza di questo luogo, unico al mondo, e, contemporaneamente di affrontare tematiche sociali di grande importanza quali l’interetnicità, l’emigrazione, il rapporto con paesi e popoli diversi”. Il festival “NEGRO”, prende il nome dall’omonimo fiume che scorre nelle viscere delle Grotte di Pertosa e che forma il lago interno attraverso il quale si accede per godere dell’incantevole vista di stalattiti e stalagmiti. “Il fiume - spiega Enzo Piccolo - è l’elemento che magnificamente riunisce i tanti soggetti del nostro progetto perché offre un titolo appropriato per una manifestazione che si propone quale momento di festa e di scambio multirazziale e ricollega immediatamente l’oggetto del nostro festival al luogo in cui si sviluppa e si svolge, consentendoci dunque di legare le diverse esigenze di promozione turistica e di sensibilizzazione sui temi della necessità di scambio tra i popoli, della tolleranza, della multietnicità, dell’integrazione” . Il festival sarà inaugurato venerdì 24 agosto (ore 21.00-ingresso libero), dal doppio concerto dei KLEZROYM, gruppo di musica klezmer, tipica delle popolazioni ebraiche dell’Europa orientale, e dei NOVALIA, gli “esploratori delle musiche del tempo” che proporranno un repertorio che affronta le tracce sonore della nostra civiltà, con brani di tradizione medievale, rinascimentale reinterpretate attraverso ritmiche della world music (dal trip-hop, al dub al jungle). Sabato 25, (ore 21.00-ingresso libero), Negro presenta “TARANTULAE”, serata a tema, dedicata al “ballo della pizzica tarantata” con i concerti di ARAKNE MEDITERRANEA e NIDI D’ARAC. Domenica 26 agosto (ore 21.00-ingresso Lit. 15.000), a conclusione del festival, la tappa alle Grotte di Pertosa dell’Imaginaria tour degli ALMAMEGRETTA. L’istinto e la filosofia multiculturale della band napoletana si palesa nei brani dall’ultimo disco, Imaginaria, caratterizzato da echi d’Oriente e d’Africa, ribaltati da strutture ritmiche di matrice reggae, techno e funk. Tutte le serate del festival saranno introdotte e presentate da performances poetico/musicali di Cristina Donadio e Enza Di Blasio.

Le Grotte di Pertosa si raggiungono da: Autostrada A/3 SA-RC uscita Petina oppure Polla e seguire l’apposita segnaletica; Basentana uscita Buccino e seguire l’apposita segnaletica.

Per informazioni Comune di Pertosa (tel. 0975 397028)

Tag: festival

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati