Perturbazione: “Le città viste dal basso”

07/11/2006

“Le città viste dal basso” è il nome che i Perturbazione hanno dato a un concerto già proposto in alcune città italiane. Il 17 Novembre sarà a Cuneo. Il titolo cita “Vedute dallo spazio” – canzone dei Massimo Volume – dove si parla di «città viste dall’alto». Descrizioni, racconti, attraversamenti, paesaggi, fotografie, abitanti, edifici, distanze, quartieri, strade, incroci. Sono elementi quotidiani. Qualcuno li abita. Qualcuno ha provato a cantarli. Qualcuno l’ha fatto molto bene. Non solo nel passato, ma anche oggi. L’intera serata è perciò un esperimento e uno spettacolo inedito assieme. Il concerto è un lungo racconto in cui si alternano canzoni e letture. Brani di ieri e di oggi. Alcune canzoni (Dalla, Conte, De Andrè, Graziani, ecc.), ma anche parecchie pagine e letture sulle città italiane, scovate nei libri di autori come Bianciardi, Tondelli, Cornia, Manganelli e altri. Pagine di decenni fa e contemporanee. I Perturbazione faranno un po’ da collante della serata, suonando e coinvolgendo di volta in volta degli ospiti. Gli invitati per questa serata saranno: Emidio Clementi,Meg, Mauro Ermanno “Giò” Giovanardi dei La Crus e Remo Remotti. Tutti loro saliranno insieme ai Perturbazione sul palco del Teatro Toselli di Cuneo il 17 Novembre.

Per info:
www.scrittorincitta.it
www.perturbazione.com/

Pagine: La Crus Massimo Volume Perturbazione Meg Remo Remotti

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    “Fabrizio De André. Principe libero”, il film con Luca Marinelli arriva al cinema come evento speciale