La PFM ricorda Fabrizio De Andrè

08/01/2004

Il 13 gennaio del 1979 Fabrizio De André tenne uno storico concerto al Teatro Tenda di Firenze. Quel tour, che si avvaleva della presenza e degli arrangiamenti della Premiata Forneria Marconi, fu un successo clamoroso. Quello spettacolo diventò poi un doppio album, ancora oggi pietra miliare nella discografia della canzone d’autore italiana.

Dopo 25 anni esatti, PFM suonerà nello stesso luogo di allora e con gli arrangiamenti originali delle canzoni più significative di quell’evento.

L’idea della rassegna “Coda di lupo”, che ospita anche l’evento PFM, nasce esattamente un anno fa al termine del concerto che la PFM tenne a Firenze al Sachall. Franz Di Cioccio e compagni erano rimasti impressionati dalla qualità della nuova struttura che del vecchio Tenda conserva “solo” le assi del palcoscenico. Parlando con Claudio Bertini e Massimo Gramigni - promoter da sempre di De André in Toscana - venne fuori la voglia di ricordare quel fantastico concerto di venticinque anni fa. Coinvolta fin da subito la Fondazione De André e con l’appassionato contributo di Dori Ghezzi, la manifestazione si è via via sempre più definita ed arricchita, trovando lungo la strada la preziosa collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze, della Fondazione De André, della Stagione Teatrale del Teatro Verdi e del Teatro Puccini di Firenze.

Il nome della rassegna che ospita altri spettacoli, mostre e dibattiti, prende spunto dal soprannome che lo stesso De André si era dato durante il tour del 1979. In quell’ occasione, tutti i musicisti avevano dei nomignoli ispirati al mondo dei nativi americani (Franz Di Cioccio ad esempio era “Due Orsi”, Mussida era “Alce grigia”). Coda di lupo è anche il titolo di un brano di Fabrizio De André contenuto nell’album Rimini del 1978.

L’evento del 13 e 14 gennaio, un’iniziativa realizzata dal “Saschall – Teatro di Firenze” (ovvero dalla struttura che ha preso il posto del vecchio Teatro Tenda), in collaborazione con D&D Comunicazione (management di PFM), si avvarrà della presenza anche di altri due gruppi legati a Faber. La prima parte della serata vedrà il contributo del gruppo “Shilok” di Tiziano Mazzoni ed Ellade Bandini, e “Il Suonatore Jones” di Vittorio De Scalzi, co-autore con De André del disco "Senza orario e senza bandiera" e collaboratore del successivo "Non al denaro, non all'amore nè al cielo".

Altri appuntamenti:

Domenica 11 gennaio
Ore 12.00: inaugurazione di via Fabrizio De André (al posto della attuale via Della Casaccia) (ingresso posteriore del teatro) alla presenza del Sindaco di Firenze, con gonfalone e chiarine;

Martedì 13 gennaio
Tutte le mostre si trasferiscono al Sachall (eccetto quella di Reinhold Kohl).

Ore 14.00 (ridotto Teatro Sachall) Presentazione del concerto e consegna targa a PFM - presentazione del libro De André-PFM a cura di Guido Harari e Franz Di Cioccio
Ore 17.00 (ridotto Teatro Sachall) presentazione del libro di Riccardo Bertoncelli

Mercoledì 14 gennaio
ore 12.00 presso la mostra di Reinhold Kohl nell’atrio della stazione di SMN insieme a “Grandi Stazioni”, gruppo Shiloq! e Assessorato alla cultura, annuncio della proroga della mostra fino a fine gennaio;
Ore 17.00 (ridotto Teatro Sachall) presentazione del libro “il Vangelo secondo De André” di Paolo Ghezzi

Per info:
www.diedi.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati