Pirateria e vendita CD di pari passo?

15/12/2003

Interessante articolo che parla di una ricerca neozelandese secondo cui si è notato che l'incremento della pirateria va di pari passo con l'aumento della vendita dei CD musicali. Ovviamente i maniaci del file-sharing hanno subito gridato che questa era la prova inconfutabile che la pirateria non solo non fa male, ma addirittura è un bene per l'industria musicale. Non vorrei schierarmi con le major, ma penso che questa teoria sia una gran cavolata!

Quello che probabilmente, invece, succede è che il file-sharing ora funziona come un innovativo canale pubblicitario. Per cui chi scarica, scopre nuova musica e poi la va a comprare. Questo funzionerà solo per un breve periodo però, cioè fino a quando la media degli utenti non avrà speso tutto quanto può "permettersi di spendere" per i propri svaghi. Poi l'utente medio scoprirà che non ha bisogno di spendere per avere la musica: può semplicemente scaricarla! E allora la pirateria diventerà davvero dannosa. Ma fino ad allora la pirateria è di supporto alle major; e a noi che speriamo che il file-sharing faccia abbassare il prezzo dei CD!

---
Articolo originale:
onenews.nzoom.com/onenews_detail/0,1227,242862-1-7,00.html
---
Articolo tratto dalla newsletter di Pc-Facile:
www.pc-facile.com

Tag: mp3 siae

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati