Played in Italy: l'infografica che spiega dove viene fatta la musica in Italia

Played in ItalyPlayed in Italy
03/04/2014 13:08

È stato pubblicato oggi da Piero Galastri, graphic designer milanese, un nuovo progetto: si chiama Played in Italy ed è una sorta di mappa interattiva della musica in Italia sulla quale si possono ascoltare playlist che permettono di "sentire" come suona ogni regione del nostro paese. Il progetto è stato costruito con l'aiuto del grande database di band fornito proprio da Rockit.
Ecco Played in Italy spiegato con le stesse parole dell'autore:

"Played in Italy è un’infografica interattiva che illustra e spiega dove viene fatta la musica in Italia. Al momento di sviluppare l’idea, le chiavi di lettura e, di conseguenza, i modi di interpretare graficamente e logisticamente la questione erano svariate. Ho scelto di suddividere il tutto per regioni, un po’ per convenienza in termini di tempo, un po’ perché la regione è la prima grande categorizzazione se uno si mette a considerare l’Italia in quanto luogo che offre diversi prodotti da conoscere e identificare. Si tratta di un tentativo probabilmente molto poco scientifico, quanto più culturale; un tributo nei confronti di quegli artisti che il sottoscritto (non di sicuro un giornalista o storico della Musica, ma comunque uno che in un modo o nell’altro suona e parla di musica da quando andava a scuola con i rollerblade e lo zaino occupato da pile di CD piuttosto che dai libri di studio) ritiene in qualche misura importanti─leggi famosi, bravi e, ogni tanto, tutti e due insieme. Dicevo che si tratta di un’infografica interattiva perché non si limita ad illustrare visivamente il progetto, ma dà la possibilità di ascoltare una playlist di brani degli artisti selezionati in ogni regione. Basta cliccare sulla nuvola degli artisti et voilà, si apre un pop-up con una lista di brani che ho selezionato e caricato su uno splendido sito che si chiama whyd. L’intera esperienza funziona e ha senso visualizzata su desktop, perché su mobile lo schermino è troppo piccolo e tutti i pop-up da gestire non sono proprio simpatici. Quindi, prendetevi il vostro tempo, cliccate e scopritene tutti."

Clicca sull'immagine per accedere all'infografica:

Tag: tecnologia musica infografica

Commenti (3)

Carica commenti più vecchi
  • Matteo Anelli 03/04/2014 ore 13:41 @matteoanelli

    marco carta.. YEAH!!!

  • aerockkio 03/04/2014 ore 14:59 @aerock

    dalla Sicilia mancano i Maisie e i Waines, dalla Sardegna Iosonouncane (che è segnalato in Emilia Romagna) e Trees of Mint, in Toscana i Baby Blue adesso si chiamano Blue Willa.

  • Giacomo Adam's Cellar 16/08/2014 ore 18:35 @giacomo.scamardella

    per la campania: Sula Ventrebianco

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Il programma di Brunori SAS per Rai 3 inizia a marzo