Populous costretto al risarcimento da Universal per il brano Raimondo

Populous costretto a risarcire UniversalPopulous costretto a risarcire Universal
10/12/2012 12:56 di

Il messaggio è di quelli semplici: ci risulta che lei abbia usato un sample di un pezzo di cui deteniamo i diritti, ma non troviamo nessuna liberatoria a riguardo.
Questo il succo di quanto la Universal ha scritto ad Andrea Mangia, ovvero Populous, in riferimento a un brano pubblicato nel 2008.

Si tratta di "Raimondo", pezzo contenuto in "Drawn in basic", fuori quattro anni fa per Morr Music. Populous non ha problemi ad ammettere di aver usato un sample di Raymond Scott, ma secondo lui è evidente che si tratta di un omaggio: a dimostrarlo, c'è il titolo del brano stesso, che cita direttamente il nome del compositore statunitense.

Populous contatta i suoi discografici e capisce che c'è poco da fare. Pochi giorni dopo l'arrivo della notifica, decide di versare la somma richiesta da Universal, una somma che lo stesso Populous definisce ragionevole. In caso contrario, Universal avrebbe impedito a Populous e Morr Music di continuare a distribuire e vendere "Drawn in basic", l'album che contiene "Raimondo", il pezzo incriminato.

Tag: diritto d'autore etichette multa

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • Giulio Pons 10/12/2012 ore 15:20 @pons

    ma quanto ha pagato?

  • APE/APE 19/01/2013 ore 19:49 @b00bytrap

    azzo tene

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Anche Manuel Agnelli condurrà un programma su Rai 3