Povero Red Ronnie: non ha più voce

18/05/2011

Negli ultimi anni, Red Ronnie è passato dal Roxy Bar a Palazzo Marino, diventando uno dei consiglieri di fiducia del sindaco di Milano Letizia Moratti, che da tempo segue ovunque documentandone l'attività attraverso una serie di video. Un legame solido, testimoniato anche dalla realizzazione di eventi come Rock'N'Music Planet, ottimo esempio di cosa significhi politica giovanile per la giunta Moratti: un'esposizione di cimeli e memorabilia rock di proprietà dello stesso Red.

In questi giorni a Milano la parola sulla bocca di tutti è "cambiamento". I risultati del primo turno delle elezioni le conosciamo tutti, con la sorpresa di Letizia Moratti costretta a rincorrere il candidato del centrosinistra Giuliano Pisapia. Tutto verrà deciso dai ballottaggi il 29 e 30 maggio e in vista di quelle giornate tutto il mondo che ruota intorno alla politica milanese è in fibrillazione.

Non fa eccezione Red Ronnie, che, oggi, ha attaccato Giuliano Pisapia dal suo account Facebook, con questa dichiarazione: "Primo esempio del vento che sta cambiando a Milano: cancellato LiveMi di sabato 21 maggio, in Galleria del Corso. Era l'inizio di LiveMi 2011 (che se vincerà Pisapia sarà cancellato dai progetti del Comune). Dava spazio a gruppi e artisti emergenti che potevano esibirsi con brani propri. In compenso Pisapia sta pensando a un megaconcerto con Jovanotti, Ligabue e Irene Grandi. Per dare voce a chi non ce l'ha"

Nonostante l'immaginabile frustrazione per l'evento sospeso, l'accusa a Pisapia suona come un pesante scivolone per Red Ronnie. Non fosse altro per il fatto che, con tutto il rispetto, dopo vent'anni all'opposizione, difficilmente il Live Mi sarebbe la prima preoccupazione di una eventuale nuova giunta. La serata di "Milano Libera Tutti", poi, da sola contraddice tutto quanto scritto da Red sulla presunta chiusura nei confronti degli emergenti.

Per info:
www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=10150178631965947&id=37645125946

Commenti (9)

Carica commenti più vecchi
  • Gabriele Vacca 19/05/2011 ore 08:34 @elvacca

    ..incapace con RoxiBar...incapace anche in politica!! è ora di andare alla bagina Red!!:[:[:[

  • Jumpin' Quails 19/05/2011 ore 11:00 @jumpinquails

    e poi ci troveremo come le star a bere gassosa al bunga bar.


    (Messaggio editato da jumpinquails il 19/05/2011 11:01:02)

  • Michele Valzelli 19/05/2011 ore 11:26 @michelevalzelli

    Red Ronnie ha sbroccato come tutti gli amici di Letizia a questo giro. Però l'ultima frase dell'articolo non la capisco. A "Milano Libera Tutti" non mi sembra suonassero emergenti, leggendo il programma. Però io non c'ero e magari mi sono perso qualcosa.

  • Marco Villa 19/05/2011 ore 11:58 @quid

    è il solito problema di prospettive: per chi segue la musica italiana non sono più emergenti da tempo (mi riferisco in particolare a Dente, Ministri e Marta sui Tubi) per le istituzioni e gli organizzatori di grandi eventi è come se avessero iniziato ieri con il primo demo. Non a caso, Red Ronnie, nel suo intervento, passa dalle band di ragazzini a Jovanotti, come se una fascia intermedia - fatta di gente che suona e riempie i locali con regolarità - nemmeno esistesse.

  • Faustiko Murizzi 21/05/2011 ore 01:13 @faustiko

    Occhio a Lunarchia: http://www.youtube.com/watch?v=BXhvushpF90&;feature=player_embedded

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Porno per sapiosessuali su Rai1: Alberto Angela intervista Paolo Conte nelle Langhe