La 'dichiarazione d'amore' di Capossela a Francesco Guccini

Credit: Valerio Spada - Vinicio Capossela scrive una lettera a GucciniCredit: Valerio Spada - Vinicio Capossela scrive una lettera a Guccini
26/10/2015 12:24 di

Come vi avevamo già raccontato, le premiazioni del Premio Tenco si sono tenute dal 22 al 24 ottobre al Teatro Ariston di Sanremo e sono state dedicate a Francesco Guccini con il titolo di “Fra la via Aurelia e il West”. Sul palco per omaggiare Francesco Guccini è salita Carmen Consoli, che ha diviso il palco con altre figure importanti del panorama musicale italiano come Roberto Vecchioni, John De Leo, Bobo Rondelli e due nomi nuovi: Giovanni Truppi e La Scapigliatura.
Durante le tre serate, alle quali hanno partecipato i vincitori delle Targhe Tenco e molti altri artisti, sono stati assegnati anche due Premi Tenco (vi abbiamo spiegato qui la differenza tra Premi e Targhe), i massimi riconoscimenti assegnati dal Club alla carriera di grandi personaggi soprattutto internazionali. Quello all’artista è stato consegnato a Jacqui McShee, cantante e coautrice dei Pentangle, band cardine della scena folk-jazz britannica.
Il Premio Tenco all'operatore culturale è andato invece a un personaggio molto legato a Guccini, Guido De Maria, vignettista e cartoonist fra i più apprezzati in Italia (autore, fra l'altro, di Nick Carter e Giumbolo e ideatore di “Supergulp”, programma di culto degli anni Settanta).

Vinicio Capossela ha voluto inviare al Teatro Ariston un pensiero dedicato a Guccini, in cui esprime l'amore e la gratitudine per l'artista modenese. "Guccini è un gigante", ha scritto Capossela anche sulla sua pagina Facebook, ringraziandolo per averlo scoperto proprio al Premio Tenco nel 1989 "chinandosi, con la sua mole di gigante, sulla mia minuscola vita e prestando orecchio a un pigolìo esile e sgrammaticato che fuoriusciva da un'audiocassetta, perché dalla mia bocca intanto per l’emozione non usciva nulla."

 

Ho due motivi in più per essere grato a Francesco Guccini, oltre a quelli che ognuno ha accumulato nei confronti della...

Posted by VINICIO CAPOSSELA on Sabato 24 ottobre 2015

Guccini si è poi collegato dall'infermeria del Premio Tenco (uno dei luoghi topici della rassegna, dove in mezzo ai medicinali gli artisti sono invitati a gustarsi una bottiglia di vino) con "Che tempo che fa", il programma condotto da Fabio Fazio, dichiarando con la consueta simpatia "Ho fatto presente agli organizzatori che sono ancora vivo, o se sono morto non me ne sono accorto"

Tag: premio tenco

Pagine: Vinicio Capossela Francesco Guccini Premio Tenco

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Anche il pianoforte nella stazione di Cagliari è stato vandalizzato