La prima volta di Alfio Antico

foto via alfioantico.it - Alfio Anticofoto via alfioantico.it - Alfio Antico
07/09/2016 12:44 di

"La prima volta" è la rubrica di Rockit in cui i musicisti e le band italiane ci raccontano come hanno mosso i primi passi nel mondo della musica, dai primi dischi e concerti alla prima volta su un vero palco. Continuiamo la rubrica con Alfio Antico, il suonatore di tamburo che quest'anno ci ha incantati con il suo album "Antico".

La prima volta che hai acquistato un disco
Luigi Tenco, l’album del 1965. Non mi ricordo in che anno l’ho acquistato precisamente, ero un adolescente e adoravo la canzone "Vedrai, Vedrai".



La prima volta che sei andato a un concerto
Tardi, da piccolo avevo il gregge a cui badare. Era la fine del 1976, concerto di Musicanova. Un anno dopo sarei entrato nel gruppo con loro.

La prima volta che hai suonato uno strumento / cantato
Quando avevo 6 anni, un tamburo che mi regolò lo zio Ciccio, comprato a Melilli, in provincia di Siracusa.

La prima volta che sei salito su un palco
Professionalmente nel 1976, con Pupi e Fresedde a Firenze.

La prima volta che ti sei sentito davvero un musicista
1977, quando Eugenio Bennato mi fermò in Piazza della Signoria a Firenze e mi disse "Ciao, sei bravo!".

La prima volta che hai pensato di mollare la musica
Mai, sarebbe come non credere alla mia stessa vita.

La prima volta che hai sentito qualcuno cantare a memoria una tua canzone
Dopo il mio primo disco solista, mi resi conto che “Arrusvigghiati sud, nun durmiri” aveva funzionato molto bene. Siamo nel 2000, con "Anima Ngignusa".



La prima volta che un tuo concerto è andato male
Non faccio il nome del Festival, ma ci sono alcuni eventi che preferiscono l’apparenza televisiva alla musica. Circa 5 anni fa per una emittente locale.

La prima volta che ti sei emozionato ascoltando un disco
Avevo sette anni, Vivaldi "Le Quattro Stagioni".

Tag: prima volta

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati