La prima volta di Cosmo

La prima volta di CosmoLa prima volta di Cosmo
10/05/2016 13:46 di

"La prima volta" è una nuova rubrica di Rockit in cui i musicisti e le band italiane ci raccontano come hanno mosso i primi passi nel mondo della musica, dai primi dischi e concerti alla prima volta su un vero palco. Continuiamo la rubrica con Cosmo, che ci racconta i suoi primi passi, prima coi Drink To Me, poi da solista. Cosmo sarà tra i protagonisti del MI AMI Festival 2016 (qui le prevendite).

La prima volta che hai acquistato un disco
Mi pare fosse il demo di una band HC di queste parti, si chiamavano KalimotXo.

La prima volta che sei andato a un concerto
Al Pluriuso di Banchette, vicino ad Ivrea. Era il '96 o il '97, avevo circa 15 anni e suonavano band HC e simili della zona, un gruppo di quelli che suonavano si chiamava Coffee. Non ricordo altro.  

La prima volta che hai suonato uno strumento / cantato
Avevo tipo 12 anni, ho costruito una chitarra con una scatola delle scarpe come cassa risonante, un righello da 50 cm attaccato alla scatola e un elastico delle cartelline come unica corda. Poi ho costruito un rullante mettendo un po’ di viti, chiodi, pezzi di metallo dentro ad una scatola dei biscotti danesi, quelle metalliche. Poi invece di usare il coperchio l’ho chiusa costruendo una pelle battente con scotch da pacchi marrone. Suonavano bene! Ci ho giocato un po’ con mio fratello. Poi qualche anno dopo un amico mi ha prestato una chitarra classica a cui aveva staccato i tasti. Un delirio.  

La prima volta che sei salito su un palco
Era il '98, mi pare. A Strambino (TO), ad un festival punk hardcore. Suonavo con una band che si chiamava Jam and the Orgasm. 

La prima volta che ti sei sentito davvero un musicista
Registrando il primo disco dei Drink to me a Londra, nel 2006. Avevamo fumato un po’ e ad un certo punto mi è scattata la molla: “Siamo degli artisti, Pierre” dicevo al mio amico/compare di gruppo. E intanto ridevo come un pazzo. Ci credevo e allo stesso tempo no. Era un gioco che mi faceva molto ridere.


(Drink to me)

La prima volta che hai pensato di mollare la musica
Di abbandonarlo come lavoro recentemente, ma non ho mai pensato di smettere di suonare.

La prima volta che hai sentito qualcuno cantare a memoria una tua canzone
Non ricordo quando, ma quando mi capita di vedere cantare qualcuno ai concerti vado in spesso in paranoia e sbaglio il testo.

La prima volta che un tuo concerto è andato male
Una volta ho suonato ad una festa al carnevale di Ivrea, tipo nel 2000, con un gruppo che si chiamava Melange, e abbiamo fatto una svuotella davvero importante. Comunque concerti di merda ne capitano ancora.

La prima volta che ti sei emozionato ascoltando un disco
Ero bambino. I Doors, il best of. Facevo dei viaggi incredibili. Ogni tanto leggevo Tex mentre ascoltavo quella raccolta, e per questo a lungo ho associato i Doors all’immaginario western.

Tag: prima volta

Commenti (1)

  • Faustiko Murizzi 10/05/2016 ore 22:30 @faustiko

    Due dischi con i controcazzi i suoi: non so se sia più bello l'esordio o l'ultimo.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

“Fabrizio De André. Principe libero”, il film con Luca Marinelli arriva al cinema come evento speciale