Progetto insieme per Nada e M. Zamboni

29/11/2004

Parte dal “Premio Ciampi” a Livorno, venerdì 3 dicembre, “L’Apertura”, il nuovo progetto di Nada e Massimo Zamboni.

“Apertura”: due mondi attigui, affini, quello di Nada e Massimo Zamboni, che si incontrano e si aprono uno all’altro, scambiandosi parole e musica.

“Apertura” è il nuovo progetto musicale che Nada e Massimo Zamboni propongono nella stagione teatrale 2004-2005, a metà strada tra reading e concerto. Lo spettacolo propone letture musicate tratte dalle rispettive recenti pubblicazioni (Nada, “Le mie madri”, Arcana 2003; M. Zamboni, “Emilia parabolica”, Fandango 2004), insieme a canzoni dei due repertori interpretate e rivisitate coralmente dagli artisti. Saranno proposti molti brani dagli album usciti la scorsa stagione: “Tutto l’amore che mi manca” di Nada (On the Road Music Factory 2004) e “Sorella sconfitta” di Zamboni (Radiofandango 2004), disco col quale è nata la collaborazione tra i due (qui Nada interpreta tre canzoni scritte da Zamboni). Già questi due diversi progetti musicali esprimevano, con la stessa forza e intensità, una percezione simile del senso del dolore. Un percorso che si specifica e approfondisce con questa nuova produzione.

Con Nada e Zamboni, saranno sul palco Luca Rossi al basso e Simone Filippi alle chitarre, entrambi componenti degli Ustmamo.

Queste le prime date del tour:
3/12 Livorno, Premio Ciampi
4/12 Borgosatollo (BS), Macrofestival
13/12 Roma, La Palma Club
18/12 Sal Sepolcro (AR), Festival “Riflessi”

---
L'articolo Progetto insieme per Nada e M. Zamboni è apparso su Rockit.it il 29/11/2004

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Leggi anche
    Pannello

    TOP IT

    La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

    vedi tutti

    ULTIMI ALBUM

    Gli ultimi album con ascolti caricati dagli utenti.

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani