Il programma del Sziget Sound Fest

01/06/2006

Per il secondo anno consecutivo L’alternativa e il Teatro Kismet OperA presentano il Sziget Sound Fest, selezioni regionali per la partecipazione al Sziget Festival di Budapest, uno dei più importanti festival musicali al mondo.

12 i gruppi in concorso: Atrea (BA), Contrada Caipiroska (San Severo/FG), Modaxì (BA), Orient Express (Barletta/BA), The Carving (Gioia del Colle/BA), Il Kif (BA), Godyva (BA), Jolaurlo (BA), Queimada (BA), Ragion Pura (TA), Rocki Horror Fuckin' Shit (FG), Ushuaia (Guagnano/LE).

Al termine delle tre serate, il primo classificato si aggiudicherà la partecipazione al Sziget Sound Festival di Budapest, il secondo classificato l’esibizione al MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) e il terzo classificato la partecipazione al Neapolis Festival di Napoli.

Le votazione saranno, come per la passata edizione, affidate ad una giuria di esperti, giornalisti, operatori del settore, rappresentanti dei festival coinvolti che sceglieranno I primi due classificati e ad una giuria popolare, ogni spettatore avrà una scheda con cui esprimere la propria preferenza, che deciderà a chi assegnare il terzo premio.

Anche quest’anno (lo scorso anno si sono avvicendati sul palco del Kismet Almamegretta, Prozac+ e per la serata finale Meg) le tre serate vedranno la partecipazione di tre ospiti.

Qui di seguito il programma:

Venerdì 2 giugno
In concorso
Astrea, Contrada Caipiroska, Modaxì, Orient Express, the carving, Queimada
Special guest
Marta sui Tubi

Sabato 3 giugno
In concorso
Godyva, Jolaurlo, il kif, Ragion Pura, Rocky Horror Fuckin’shit, Ushuaia
Special guest
Bambole di Pezza

Sabato 10 giugno
In concorso
i 4 gruppi finalisti
Special guest
Ozric Tentacles

Pagine: Bambole di Pezza Ushuaia Orient Express Modaxi' Marta sui Tubi Rocky Horror Fuckin' Shit Astrea Jolaurlo Queimada Ragion Pura Il Kif The Carving

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Wilma De Angelis canta "Non è per sempre" degli Afterhours