Punkreas e Lega Nord: scontro per una rotonda

Immagine tratta dal sito della Lega di Parabiago - I Punkreas attaccano la Lega, la Lega rispondeImmagine tratta dal sito della Lega di Parabiago - I Punkreas attaccano la Lega, la Lega risponde
02/07/2013 14:39 di

Venerdì 28 giugno i Punkreas hanno suonato a Parabiago, loro città d'origine, facendo registrare un gran pienone. Il concerto era ospitato dalla Festa del Rugby e dal palco i Punkreas ne hanno approfittato per qualche opinione proprio sulla loro città, amministrata da una giunta PDL-Lega. In particolare, la band ha criticato una rotonda di Parabiago, il cui verde è curato direttamente dalla Lega, che ha pubblicizzato la faccenda installando dei cartelloni a testimonianza del proprio operato. Secondo i Punkreas, si tratta di un metodo per farsi propaganda senza spendere una lira e occupando uno spazio molto trafficato.

Non si è fatta attendere la replica della Lega, arrivata con un comunicato del segretario cittadino Ulisse Cherubelli, che attacca la band frontalmente:

«Esibizione davvero “interessante” quella a cui abbiamo assistito venerdì sera durante il Rugby Sound a Parabiago. Sul palco si “esibiva” la rock band (?) Punkreas (che si definiscono “anarchici” a parole ma a conti fatti sono schierati a sinistra) i quali han pensato bene di scaldare la folla proiettando le immagini dei cartelli della rotonda di via Mameli, il cui verde e' curato a spese della Lega Nord di Parabiago, definendola con toni dispregiativi e insultando non solo il buon operato della sezione cittadina, ma anche chi simpatizza e vota il nostro movimento. [...]Sembra un paradosso, ma mentre la rock band (?) e' stata pagata profumatamente per fare propaganda politica dal palco del Rugby Sound, il gruppo politico Lega Nord di Parabiago si occupa a sue spese di mantenere il decoro dei beni collettivi, senza il bisogno di gridarlo da un palco».

Dura la controreplica della band, che oltre a sottolineare il grande afflusso di pubblico e a criticare il comunicato con cui gli organizzatori si sono dissociati dalle frasi dei Punkreas, non risparmiano critiche pesanti all'amministrazione e alla classe politica leghista locale:

«Un’ultima nota: tutti questi politici che vanno fuori di testa per una battuta, sono gli stessi che hanno presumibilmente intrattenuto cordiali rapporti con Gatto, l’ex maresciallo della caserma dei carabinieri di Parabiago, recentemente condannato a 20 anni per violenza sessuale e concussione per tredici casi di abusi su donne che si sono ritrovate in caserma per vari motivi. Le violenze si sono consumate per anni all’interno della caserma, ma sono state scoperte solo grazie alla denuncia di una ragazzina polacca di 19 anni. I leghisti non si erano accorti di niente: stavano coltivando aiuole».
 

Tag: polemica

Commenti (1)

  • leo brazow 02/07/2013 ore 15:04 @leoge9se

    scontro tra cervelli

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Perché "Brunori a teatro" non è solo un altro concerto di Brunori Sas