Le radio americane rischiano di non poter più trasmettere i Beatles e molti altri

beatles sad facesbeatles sad faces
31/08/2015 12:36

Questa potrebbe essere l'ultima estate in cui in America si potrà ascoltare per radio "Good Vibrations" dei Beach Boys o "Yellow Submarine" dei Beatles. Le tre più grandi emittenti radiofoniche statunitensi, CBS Radio, iHeartMedia e Cumulus, stanno per affrontare una causa multimilionaria, sia nello stato della California che in quello di New York, per la messa in onda di canzoni antecedenti al 1972. La causa è stata intentata dalla ABS Entertainment, società che detiene i diritti di icone della musica come Elvis PresleyFrank Sinatra e The Beatles.

Quello dei diritti delle canzoni registrate prima del 1972, anno in cui è stata introdotta legge sul copyright in America, è un tema piuttosto recente. Nessun autore aveva mai provato a sfidare tale legge portando l'argomento in tribunale, le cose sono cambiate circa due anni fa quando i Turtles hanno intentato causa contro la radio satellitare SiriusXM, raggiungendo un accordo di 210 milioni di dollari e, in seguito, ne hanno intentata un'altra simile contro Pandora. Ora l'ABS Entertainment ha scelto Robert Allen, lo stesso legale che ha rappresentato la band americana, per il processo contro i tre colossi radiofonici. Il portavoce della CBS ha dichiarato che è intenzionata a rispondere con una difesa altrettanto forte.

C'è la possibilità, però, che il dibattimento sia fermato ancora prima che inizi: la Corte d'appello sta discutendo in questi giorni se decisioni simili spettino alle leggi statali o se, invece, vadano affidate ad altri tipi di giurisdizioni.

via

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Com'è Brunori Sa, il nuovo programma di Dario Brunori su Rai 3