È nata Radio Dead, la web radio che trasmette solo artisti morti

David Bowie mortoDavid Bowie morto
22/03/2016 12:00 di

Spesso ci si lamenta che in radio non c’è abbastanza spazio per la musica nuova e che molte delle principali emittenti continuano a passare gli evergreen degli anni ’70 o ’80. In realtà, tanti ascoltatori vorrebbero ancora più musica del passato: secondo il dj inglese di Virgin Radio Steve Penk in questo momento nel panorama radiofonico non c’è la dovuta attenzione per quegli artisti che non sono più tra noi ma che hanno scritto canzoni indimenticabili. Da qui l’idea di creare Radio Dead, un canale web che trasmette, 24 ore su 24, solo canzoni e programmi dedicati ad artisti deceduti.

Ispirato dalla recente scomparsa di David Bowie e di Lemmy Kilmister, Penk si è reso conto dell’enorme archivio a cui poteva attingere: “Quando ho iniziato a pensare a come costruire un possibile palinsesto" - racconta Penk - "ho capito di avere tra le mani un elenco di artisti formidabili. Molti di loro non venivano passati in radio da tempo, quella era la vera tragedia”.

Molti hanno pensato che fosse una delle tante uscite provocatorie o uno degli scherzi che il dj fa normalmente durante i suoi programmi, ma Penk ha voluto ribadire l’assoluta serietà del progetto ed il desiderio di ricordare in maniera gioiosa e positiva il lavoro di queste persone di grande talento. “Voglio che gli ascoltatori si divertano nel ricordare l’incredibile musica che questi artisti ci hanno lasciato" - commenta Penk - "È un modo bello e positivo di intendere la musica”.

Anche la scelta del nome vuole sottolineare una certa serietà: “Avrei potuto scegliere qualcosa di più sdolcinato e prevedibile ma poi ho capito che Radio Dead era ottimo: va direttamente al punto e dice subito di cosa ci occupiamo. Non vuole essere assolutamente uno scherzo di cattivo gusto, ma racconta bene l’idea della radio”.

 

(via)

Tag: radio strano e lol

Commenti (3)

Carica commenti più vecchi
  • Faustiko Murizzi 23/03/2016 ore 13:23 @faustiko

    Qui una volta era tutto un "Video killed the radio star"...

  • Corrado Budelli 23/03/2016 ore 18:20 @corradobudelli

    Anni 78/79, trasmettevo a Radio RF di Gallarate. Dovendo inventarmi un nuovo programma, ho pensato ad un qualcosa che omaggiasse artisti scomparsi. Lo chiamai "Musica degli dei" in quanto immortale. Pochi aficionados....ma buoni.

  • RadioSaiuz 23/03/2016 ore 22:04 @RadioSaiuz

    "Musica degli Dei"... Complimenti, bel nome davvero.

    www.RadioSaiuz.it

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati