Rivendere musica digitale è illegale

Il tribunale di New York dichiara illegale l'operato di ReDigi, che si occupa di musica digitale di seconda manoIl tribunale di New York dichiara illegale l'operato di ReDigi, che si occupa di musica digitale di seconda mano
02/04/2013 17:41

È una polemica lunga e destinata a continuare: un brano in mp3 regolarmente acquistato può essere ceduto o rivenduto? La risposta, finora, è no. Che si tratti di testamento (qui una vicenda bufala, ma comunque eloquente) o di semplice compravendita, la faccenda non cambia.

Lo sanno bene quelli di ReDigi, sito dedicato proprio alla vendita di brani digitali di seconda mano e di cui vi abbiamo parlato un paio di anni fa. In questi giorni è arrivata una sentenza del tribunale di New York, che afferma che il concetto stesso di seconda mano non è applicabile al mercato digitale. Tutto quello che viene messo in circolazione su internet, infatti, deve essere esplicitamente autorizzato dalle case discografiche e da chi detiene i diritti. Non conta, quindi, che all'origine ci sia un acquisto legale del brano.

I responsabili di ReDigi affermano di aver già recepito le richieste dei detentori di diritti e di essersi messi in regola. Vedremo se il tribunale riconoscerà questo adeguamento o se la disputa legale è destinata a proseguire.

[VIA]

Tag: diritto d'autore

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati