Ritmi Globali Europei... iscrizioni fino al 20 ottobre

26/09/2001

ISCRIZIONI APERTE FINO AL 20 OTTOBRE PER RITMI GLOBALI EUROPEI

A causa delle numerose richieste pervenute, lo staff organizzativo di Ritmi Globali Europei, in accordo con il Comune di Treviso, ha deciso di prorogare il termine ultimo per le iscrizioni al 20 ottobre p.v. Non più dunque entro il primo ottobre. La scelta si è rivelata obbligata proprio per far fronte alle difficoltà di tutti coloro che per le più svariate ragioni non avrebbero potuto regolare la loro posizione in tempo utile. Come sempre, si intende, farà fede il timbro postale.

L'iniziativa promossa dall'Assessorato alla Condizione Giovanile del Comune di Treviso nell'ambito delle attività del Centro Giovani e realizzata dalla Cooperativa sociale “Insieme si Può” intende valorizzare la musica d'autore e dunque di tutti quei gruppi e cantautori emergenti tesi a promuovere un discorso indipendente e personale.

Ai 20 finalisti che tra l'8 e il 9 dicembre si esibiranno con tre brani originali a Treviso di fronte ad una giuria eccellente presieduta da Franco Mussida, verrà offerto il giusto spazio per dimostrare tutto il loro valore.

Ricordiamo brevemente i premi: tanto al vincitore della categoria Autori/interpreti quanto al miglior gruppo sarà data l'occasione di registrare un mini cd presso gli studi di Calenzano (FI) della Sonica Open Service, dell'etichetta Sonicafactory (ex C.P.I.); chi invece si aggiudicherà il primo posto nella sezione eXplorazioni, dedicata alla musica sperimentale e di ricerca, potrà allestire un sito internet in stretta grazie alla consulenza di Notenelweb, giovane ditta trevigiana già leader nel settore multimediale.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.ritmiglobali.it, ricco di novità interessanti, scrivere all'indirizzo e-mail info@libero.it oppure telefonare allo 0422/580071, tutti i giorni escluso il sabato, fino alle ore 18.00.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Abbiamo visto in anteprima "Fabrizio De Andrè - Principe Libero"