Perché la musica unisce le persone?

foto di Hiro Ugaya - Un gruppo di shishi-odori danzanofoto di Hiro Ugaya - Un gruppo di shishi-odori danzano
30/09/2015 09:00 di

Il Poeta Henry Wadsworth Longfellow chiamava musica "il linguaggio universale del genere umano". Ora i ricercatori dell’Università di Exeter e della Tokyo University of the Arts, sanno il perché. Un nuovo studio applicato a 304 campioni sonori provenienti da diverse culture di tutto il mondo rivela che, indipendentemente dal fatto che si tratti di hip-hop, rock classico o alternative, ognuno di questi contiene alcune caratteristiche universali comuni a tutte le composizioni.

"I nostri risultati ci aiutano a spiegare perché gli esseri umani fanno musica" dice Thomas Currie, ricercatore presso l'Università di Exeter "i risultati mostrano chiaramente che le caratteristiche più comuni riscontrate nei più disparati generi musicali presenti al mondo, afferiscono a elementi che permettono alle persone di coordinare le loro azioni e suggeriscono che la funzione principale della musica è quella di unire le persone e i gruppi sociali": una sorta di collante sociale, insomma. Nelle loro analisi, i ricercatori hanno codificato sistematicamente le caratteristiche di ogni campione impiegando un sistema di confronto filogenetico simile a quello utilizzato dai biologi evoluzionisti per classificare e analizzare statisticamente organismi viventi.

Oltre a ciò sono stati impiegati anche “universali musicali” che hanno dato risultati curiosi, come ad esempio la scoperta che ritmi i ritmi binari prevalgono sui ritmi ternari (per capirci: una marcia militare vs un valzer). "Questo ha molto a che fare con il fatto che abbiamo due gambe” dice Pat Savage, co-autore della ricerca "e così la musica è probabilmente correlata ai ritmi naturali del movimento". In definitiva, viene un po’ a decadere il mito occidentale dell’artista e del bisogno di esprimere il proprio talento e vediamo, invece, come la musica si serva del compositore per espletare la propria funzione sociale.

[via]

Tag: scienza

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati