Un robot dirigerà l’orchestra in un concerto a Pisa con Andrea Bocelli

22/08/2017 12:17

Il 12 settembre a Pisa, a chiusura del primo Festival Internazionale della Robotica (organizzato dalla Fondazione ARPA e dalla Scuola Normale di Pisa), ci sarà una performance davvero particolare: l’Orchestra Filarmonica di Lucca eseguirà “La donna è mobile” dal "Rigoletto" di Giuseppe Verdi, interpetata da Andrea Bocelli, e “O mio babbino caro” dal "Gianni Schicchi" di Giacomo Puccini con il soprano Maria Luigia Borsi. Fin qui, tutto normale, se non fosse che, a dirigere l’orchestra, ci sarà un robot. YuMi, creato dall’azienda svizzera ABB, sarà il primo robot a dirigere un'orchestra con entrambe le ‘mani’: infatti nel 2008 il robot ASIMI aveva diretto l’orchestra sinfonica di Detroit, ma usando solo la ‘mano’ destra.

Il Maestro Colombini spiega a YuMi i movimenti da fare


Andrea Colombini, patron del 'Puccini e la sua Lucca International Festival', che dirigerà l’evento al Teatro Verdi di Pisa, commenta così la tecnica del robot: “YuMi possiede un elevato livello di fluidità nei movimenti, un’incredibile delicatezza e sfumature espressive”. Ma nonostante tutto, secondo il direttore, gli uomini sono insostituibili in questo campo: “Il robot utilizza le braccia, ma l’anima, lo spirito, sono sempre quelle degli uomini. I robot restano e resteranno solo un aiuto”.

 

(via)

Tag: orchestra curiosità

Vi raccomandiamo:

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Nostalgia delle cassette? Due designer lituani hanno reinventato il walkman