Rockit Summer Festival

26/07/2004

Mercoledì 11 agosto e Giovedì 12 agosto
al Circolo Arci Banale - Colonia Estiva
Via dell'Ippodromo 3 - Padova

Il programma:

Mercoledì 11 agosto - SUMMER FUN

Apertura: John Woo
Punk frenetico come una magnum 44 direttamente nel cervello, o una connessione a nervi scoperti con il garage americano 1967. Le colonne sonore degli spaghetti western sparate sulla luna. La musica che i surfers marziani ascoltano. Garage punk e rock'n'roll siderale dopo un incubo di Ed Wood e prima dei lustrini dei Sigue Sigue Sputnik.

Da Mestre e Piombino Dese

In mezzo: Travolta
La sensualità e il divertimento del miglior college rock americano in uno dei live set più eccitanti del momento. I Travolta sano essere candidi e perversi, sensuali e innocenti. Sono la perfetta band per il vostro college party, tra sbronze e cheerleaders. Eppure ad ascoltare i Travolta viene in mente, chissà perché, Truffaut. E la rugiada al mattino. E il sapore di acqua e menta.

Da Mestre (Ve)
www.travolta.it

Headliner: Pomata
Uno ska che sa creare canzoni e non solo basi per ballare. Ma senza dimenticare l'energia, che dal vivo si fa esplosiva anche grazie al pirotecnico percussionista Andrea Scarso.

Da Piove di Sacco (Pd)
www.pomata.net

Giovedì 12 agosto - SUMMER PASSION

Apertura: Alessandro Grazian
Si presenta cantando e suonando la chitarra acustica, accompagnato al violoncello da Giambattista Tornielli e ai fiati da Enrico Gabrielli. Insegue i sentieri di certa canzone d'autore, alternando atmosfere intime ad altre più aggressive. In miracoloso equilibrio tra Jeff Buckley e Fabrizio De Andrè, ricordando Donovan. Su un filo teso nel vuoto, senza mai cadere.

Da Padova
www.ammenda.com

In mezzo: Non voglio che Clara
Ad ascoltare i Non voglio che Clara, pare di vederli, in bianco e nero, al Teatro delle Vittorie. Alberto Lupo li ha presentati, l'orchestra li accompagna carezzando le loro composizioni, Johnny Dorelli si appresta a duettare con loro, consapevole che questo sarà il momento culminante della sua carriera. Sì, perché la raffinatezza misurata dei Non voglio che Clara li fa apparire come proiezioni di un tempo perduto. Eppure, le loro canzoni nemmeno per un secondo sono nostalgia. Non voglio che Clara è una band moderna che ha nel cuore l'eleganza del passato. La misura perfetta di un gioco di sguardi notturno. La confidenza erotica nel darsi del Lei. Un addio nel vento sul lungomare d'inverno. La pazza idea di far l'amore con te. Il pianto su un peccato che non sai. Lo sguardo tagliente e profondo di Luigi Tenco. Sylva Koscina e Catherine Spaak a Cortina d'Ampezzo.

Il terzo demo, "Caffè cortina" (2003), ammalia la critica e li fa approdare a Raidue (dove compaiono insieme a Le Vibrazioni). Aiuola dischi li scrittura, la Universal ne compra le edizioni: e il 23 settembre 2004 uscirà in tutta Italia il cd "Hotel Tivoli".

Da Sedico (BL)
www.nonvogliocheclara.it
www.aiuola.it

Headliner: Piccola Bottega Baltazar
Si rifà alla poesia anarchica di De Andrè, che glorifica il popolo contadino e cittadino e mette alla berlina piccola borghesia e potenti. Lo sguardo tra impressionismo di Monet ed espressionismo di Munch; canzoni sbattute in faccia al mondo come il freddo pungente delle lande polesane. Intensi i testi, mentre suggestive e penetranti, benché soffuse e discrete, le musiche. Ci sono le atmosfere fumose dei bistrot, ma fa capolino insistentemente il primo Novecento delle Case del popolo padane popolate di vecchi socialisti e anarchici, tra castagne, vino rosso, sfottò tra amici e bestemmie al mondo borghese intorno al falò. Quando la canzone d'autore vola lontano dalla muffa retorica in cui solitamente si trova sepolta, grazie al tuffo nel passato più lontano ed autentico.

Da Padova
www.piccolabottegabaltazar.it

Una collaborazione tra il circolo Arci Banale e www.rockit.it, la maggior webzine dedicata al rock italiano (125.000 contatti giornalieri, due milioni di pagine viste al mese), che presenta ancora una volta il meglio del rock indipendente, uno dei futuri della musica italiana.

Pagine: Travolta Alessandro Grazian John Woo Non Voglio che Clara Piccola Bottega Baltazar

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati