ROCKIT'mag #38, il nuovo numero

19/03/2007

Il numero precedente lo avete sfogliato mentre ruttavate panettoni natalizi, sporchi di zucchero a velo e bollicine di spumante secco. Questo nuovo mag invece arriva che fuori fa caldo. Anzi fa freddo. Oh ma fa freddo o fa caldo? Il numero 38 del free press a distribuzione nazionale di Rockit è fuori ora. Copertina grigia. Non triste, ma pensierosa. Un po’ smog, un po’ fumo liberatorio di Malboro Light e molta vita. Bella vita. Perché il nuovo dei Tre Allegri Ragazzi Morti elettrizza l’ambiente e Ronin e Ojm percorrono la strada grigio-asfalto che ci porta ovunque. Stralunati ma seri i Carpacho, intervistati da un’altrettanto scanzonata ma professionale Sara Scheggia. E poi i Muzak, tra emozioni sperimentali e Puglia che si scazza ogni mattina. Questo mese spazio anche ad un approfondimento sulla visione indipendente del rap italiano, pezzo firmato da Michele Wad Caporosso che smezza con Esa e Danno il punto della situazione sull’hip hop made in Italia. E poi un giro per Verona tra il tutto e il niente dei piccoli successi e della noia mortale. Un capoluogo di provincia che sa di provinciale, perchè tutta l’Italia lo è. E poi le altre interviste, e gli articoli. Le recensioni, le rubriche e i pensieri. Il rock’n’roll italiano scritto su pezzettini di carta. Vivi. 64 pagine da leggere se sapete suonare o da suonare se sapete leggere. Vivere il ROCKIT’mag significa essere “Belli. Nuovi. Adatti al tempo che passa. Nuovi, sinceri, sperando che il mondo non corra”. Cercate le 20.000 copie sparse in tutta Italia. O abbonatevi su www.rockit.it/mag (6 numeri a 25 euro): supporti la causa, non ti perdi nemmeno una parola e tieni gli occhi spalancati!

Per info:
www.rockit.it/mag

Pagine: Hogwash Tre Allegri Ragazzi Morti Ojm Carpacho Ronin Muzak

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati