Roger Waters vuole cantare “The Wall” dei Pink Floyd davanti al muro tra Messico e Stati Uniti

19/02/2017 16:01

Che Roger Waters fosse molto impegnato politicamente non è una novità. L'ultimo suo annuncio riguarda però un argomento molto discusso, ovvero il muro che il presidente americano Trump vuole costruire sul confine tra Messico e Stati Uniti.

Già nel luglio 1990 il musicista suonò "The Wall" a Berlino per commemorare la caduta del muro avvenuta solo otto mesi prima. Nel 2017 Waters, che ha 73 anni, si ripromette di ripetere l'esperienza suonando vicino al confine tra Messico e Stati Uniti.

In un'intervista all'AFP Waters ha dichiarato: “La musica è un modo legittimo per esprimere la propria protesta, e i musicisti hanno un assoluto diritto, anzi un dovere, di aprire la bocca per dire la loro.”

 

(">via)

Tag: politica

Commenti (1)

  • joe triglia 24/02/2017 ore 10:55 @joetriglia

    ma e' roger waters o marco giallini?

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Un pomeriggio al lavoro con Gel: Angeli e Demoni al centro per le dipendenze patologiche