Scienza, quando la crisi epilettica diventa musica

Due ricercatori americani studiano il cervello e trasformano le crisi epilettiche in musicaDue ricercatori americani studiano il cervello e trasformano le crisi epilettiche in musica
26/09/2013 16:20

Tutto ha inizio per degli obiettivi artistici. Chris Chafe e Josef Parvizi, ricercatori dell'Università di Stanford (California), decidono di provare a creare melodie musicali a partire dagli impulsi elettrici del cervello.

Per farlo, registrano attraverso degli elettrodi gli impulsi cerebrali e ben presto si accorgono che, a livello musicale, sono in grado di capire quando un soggetto sta subendo una crisi epilettica, perché il ritmo e la frequenza dei suoni varia in maniera netta.

Basta cliccare play qui sotto per accorgersene. Al secondo 20 la crisi epilettica inizia nell'emisfero destro e il paziente parla e si comporta normalmente. Al minuto 1:50 l'emisfero sinistra inizia ad andare in crisi.



Il passo successivo è stato quello di tentare di sfruttare la musica come campanello d'allarme per chi sta per avere una crisi epilettica. Di fatto, l'obiettivo è quello di avere un monitoraggio in tempo reale dell'attività cerebrale, attraverso quello che hanno chiamato "stetoscopio del cervello". Grazie alla musica, anche chi non è in grado di leggere un elettroencefalogramma può accorgersi dell'approssimarsi di una situazione delicata.

[via]

Tag: scienza

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • Lorenzo Mariani 27/09/2013 ore 18:06 @LorenzoMariani

    Still better than Skrillex

  • Fabrizio Rioda 03/10/2013 ore 13:23 @saggiofaggio

    Cristo, davero impressionante......

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Anche Manuel Agnelli condurrà un programma su Rai 3