La SIAE costringe Le case del futuro a cambiare il titolo alla canzone Miranda

Le Case del futuro costrette a cambiare il titolo al loro brano MirandaLe Case del futuro costrette a cambiare il titolo al loro brano Miranda
17/12/2012 15:34

Archiviate sotto: "cose oltre il ridicolo". La SIAE ha costretto i bresciani Le case del futuro a cambiare il titolo di un pezzo, peraltro l'unico singolo rilasciato finora.

Il motivo? Esiste già un brano con questo titolo. Obbligatorio, quindi, cambiarlo. A partire da gennaio, "Miranda" diventerà così "Il sorriso di Miranda".

Dopo aver già realizzato un video come accompagnamento del singolo "Miranda", ora Le case del futuro ne realizzeranno un secondo, per "festeggiare" (aggiungere virgolette a piacere) il cambio di titolo. Per marzo 2013 è invece previsto il ritorno della band con un EP.

Guarda il video di "Miranda" (finché c'è):


 

Tag: siae

Commenti (5)

Carica commenti più vecchi
  • valiumpost 17/12/2012 ore 15:23 @valiumpost

    Ma...qualcuno lo dica alla S.I.A.E che esistono centinaia di canzoni con lo stesso titolo...

  • Dario Emari 17/12/2012 ore 21:07 @DarioEmari

    Non può essere; c'è dietro qualcosa in più, come l'intervento di qualche editore, o quote autorali con nominativi identici... Dovreste approfondire di più riguardo questo tipo di notizie, soprattutto quando sembrano confezionate ad hoc per inveire gratuitamente contro la SIAE

  • The Vickers 18/12/2012 ore 16:33 @thevickers

    tutto verissimo. è capitato anche a noi con un pezzo. Semplice omonimia della canzone e del cognome dell'autore (non del nome). Roba da terzo epoca borbonica . . .
    Magari è solo da specificare che tra canzoni di titolo uguale non sussistono problemi (dovrebbero sussistere almeno) se non ci sono altre somiglianze come il cognome dell'autore appunto. Ma è lo stesso assurdo. E contro la siae non importa confezionare ad hoc notizie, questa infatti non lo è. tutto lo schifo vero che già c'è basta e avanza.

  • gregdallavoce 18/12/2012 ore 17:18 @gregdallavoce

    la questione è questa:
    il problema non è tanto la questione di omonimia (è andata proprio come descritto dai vickers qui sopra)
    la questione è che la SIAE non ci ha notificato il problema al momento del deposito e (a NOVEMBRE) durante un controllo casuale del nostro editore si è scoperto che Miranda, unico singolo estratto dal nostro disco uscito a FEBBRAIO, risultava non essere depositata e quindi i proventi accumulati (Miranda è uno dei nostri pezzi passati per radio per esempio e cose di questo tipo) dall'uscita alla scoperta di questo disguido sono magicamente spariti e di fatto rimangono irrecuperabili.

  • Dario Emari 18/12/2012 ore 21:23 @DarioEmari

    Purtroppo la SIAE non notifica se c'è un problema di omonimia, ma attraverso il portale degli associati è possibile eseguire un controllo rapido online. Da editore, è un controllo che pratico sempre prima di depositare qualsiasi brano. Mi sembrava strano che il problema fosse dovuto dal titolo: brani depositati come "Miranda" ce ne sono a centinaia. Io avrei rinominato il brano in questo modo: Miranda (il sorriso). Quello tra parentesi è un secondo titolo, quanto basta per rendere il brano univoco e non stravolgere il titolo originale. In questo modo, potevate mantenere anche la "taggatura" su internet e risolvere il problema.
    Per quanto riguarda il guadagno irrecuperabile derivante dal diritto d'autore, l'editore può chiedere esplicitamente sul bollettino la decorrenza. Io, per molti repertori, sono riuscito a recuperare anche 4/5 anni di diritti maturati prima della data di deposito. Se hanno liquidato i vostri proventi ad altre parti per omonimia, è un problema di SIAE, ma per presentare un reclamo dovete dimostrare di essere in regola con il deposito.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

Abbiamo visto in anteprima "Fabrizio De Andrè - Principe Libero"