Un silenzio assordante, contro la tortura

07/04/2003

Mercoledì 9 aprile dalle ore 21.00 si terrà una serata di concerti e testimonianze al c.s. Brancaleone (Via Levanna, 11) per la raccolta fondi in favore dei progetti dell’Associazione Onlus “Medici Contro la Tortura”.

Un silenzio assordante. Il titolo proposto per questa iniziativa Contro la Tortura, Contro la Guerra e a sostegno dell’associazione “Medici contro la Tortura”, non è casuale.

L'associazione "Medici contro la Tortura" dichiara che oggi la tortura non è una pratica per far parlare ma per far tacere le vittime. Per recidere ogni rapporto tra la persona e la società. La tortura non è solo contro gli oppositori, ma contro intere popolazioni. La tortura isola l’individuo nella sofferenza affinché l’orrore e la menzogna non diventi mai testimonianza e coscienza collettiva. Il silenzio provocato dalla tortura tra la persona e il mondo è un silenzio assordante.

Hanno aderito alla serata rendendo possibile l’iniziativa i gruppi musicali:

20 CORDE, ACUSTIMANTICO, BANDA DEI FALSARI, HATA E ROCCO DE ROSA, PINOMARINO, TÊTES DE BOIS & FRANCESCO DI GIACOMO

Le performance musicali saranno intervallate da interventi e testimonianze.

Grazie alla collaborazione di rifugiati sudanesi, curdi turchi, curdi iracheni ed eritrei l’evento sarà accompagnato da pietanze tipiche di questi paesi.

Per info:
lauteri@mail.nexus.it /> medcontrolatortura@hotmail.com /> 06/4464613- 380/3324844

Pagine: Banda dei Falsari Tetes de Bois Pinomarino

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Perché "Brunori a teatro" non è solo un altro concerto di Brunori Sas