La sagra dell'assurdo: un ex sindaco sardo ha chiesto a Salvini di arrestare i Pearl Jam

Continuano le assurdità riguardo alla questione dei Pearl Jam, e questa forse è la più alta

foto di Starfooker
foto di Starfooker
29/06/2018 - 12:02 Scritto da Chiara Longo

Vi abbiamo raccontato ieri degli assurdi attacchi subiti dai Pearl Jam da parte di Rita Pavone e Giorgia Meloni: la band di Seattle, rea di aver lanciato un messaggio politico dal palco dello Stadio Olimpico di Roma, è al momento al centro della considerazione di molti politici italiani che probabilmente non avevano mai sentito parlare prima dei Pearl Jam, visto che il loro impegno nella politica e nel sociale è molto noto. Basta guardare sul loro sito ufficiale tutte le cause che sostengono ogni giorno. 

Tra gli altri saggi consigli, a Eddie Vedder è stato detto di farsi gli affari di casa propria, e infatti nella prima delle 3 tappe italiane, a Milano lo scorso 22 giugno, dal palco dei Pearl Jam è stata lanciata anche una risposta a Melania Trump. La moglie di Vedder ha indossato un giubbotto di risposta con la scritta "Yes, we all care": rogne degli USA? Sì, Eddie Vedder e soci si occupano anche di quelle, ma si sa, tutta la propaganda politica del nostro governo è costruita intorno all'immigrazione, quindi bisogna sfamare gli stomaci acidi degli indignati della domenica.

In serata ieri anche Salvini non ha fatto mancare il suo appoggio a Rita Pavone, che ha sfoggiato in questi giorni grandi dosi di patriottismo quando sono anni che vive in Svizzera.

L'apice dell'assurdo però si raggiunge con l'ex sindaco di Riola Sardo, che con un post molto esplicativo scritto tutto in caps lock, invita Salvini ad arrestare i Pearl Jam. Da quello che abbiamo imparato dai libri di storia, questo si chiama fascismo.

Non abbiamo molto da aggiungere su questo argomento se non che i livelli di questa storia stanno veramente sfuggendo di mano, e i nostri politici farebbero bene a smetterla di farci fare figuracce. 

---
L'articolo La sagra dell'assurdo: un ex sindaco sardo ha chiesto a Salvini di arrestare i Pearl Jam di Chiara Longo è apparso su Rockit.it il 2018-06-29 12:02:00

Tag: polemica

COMMENTI (22)

Aggiungi un commento Cita l'autore avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
  • fdljack 4 anni Rispondi

    Magari la figuraccia non la stanno facendo i nostri politici dato che tutta l’europa Ha iniziato a considerare l’italia Un paese degno di attenzione anzicchè un paese da derubare e spartire tra i governi esteri. Il fatto che una band sia famosa non significa che ha la conoscenza di come stiano davvero le cose in un paese diverso dal loro. Estremo il sindaco ma estremi anche loro che si azzardano a muovere le masse senza neanche sapere di cosa stanno parlando ed estremi anche ignoranti come in questo sito che prendono le difese di una band solo perchè tutto fa rock! La vergogna dovreste provarla voi che state cercando di tornare a vedere ardere il paese come ha fatto negli ultimi 20 anni.

  • scala490 4 anni Rispondi

    É allucinante che un ex sindaco sia una simile testa calda. Rita chi? Ah si, quella che cantava...il ballo del mattone, che somiglia a Udo Dirkschneider..quanto ai pearl jam, pensassero a suonare che non fanno un disco ascoltabile dal 91...

  • altotoe 4 anni Rispondi

    Ho confermato quanto detto e scritto altro. Rilegga per favore @Forleo.Fabrizio

  • altotoe 4 anni Rispondi

    “Poi sti politici, sindaci, magistri e tutta la banda di corrotti devono agire un po' di più e tweetara un po' meno. Sembra che passano più tempo sui social che pensare e lavorare a come risolvere i problemi”
    Non potrei essere più d’accordo.

    “Per me non c’è vita senza lotta”
    Il problema è che la lotta, come la parola, ha un senso se produce un effetto. Esempio: oggi si protesta per la scuola per molte delle cose per cui si protestava quando ero adolescente. Cosa significa? Che c’è gente che lotta da 30 anni ma non ottiene nulla. Serve? Le loro energie sarebbero state spese meglio in attività diverse? (Poi ognuno fa quello che vuole nei limiti della legalità)

  • Forleo.Fabrizio 4 anni Rispondi

    Che fa sig.altotoe,prima butta la pietra e poi nasconde la mano? Non l'arresta nessuno qui,tranquillo. Può dire la sua. C'è una frase attribuita a Voltaire (erroneamente,ma fa lostesso) che dice "non condivido le tue opinioni ma darei la vita purché tu le possa esprimere liberamente". E questo vale sia per lei che per i Pearl Jam. È un principio della democrazia

  • Sha.riff. 4 anni Rispondi

    "Sono una persona pratica, se la mia voce non può produrre un effetto, meglio tacere"
    Come Pearl Jam hanno diversi milioni su milioni fan nel mondo credimi che può produrre un effetto, e se Pavon li critica e perdono 100 000 fan in Italia chi se ne frega. Poi sti politici, sindaci, magistri e tutta la banda di corrotti devono agire un po' di più e tweetara un po' meno. Sembra che passano più tempo sui social che pensare e lavorare a come risolvere i problemi. Per me non c'è vita senza lotta, ti saluto e ti auguro una vita felice.

  • altotoe 4 anni Rispondi

    Non sta a me dimostrare che qualcuno si sbaglia. Se lo ritengo, lo lascio nel suo errore, ammesso che ci sia, in quanto non sono nessuno per puntare il dito contro un altro e dirgli che sbaglia (o dimostrarglielo.
    Io non ho mai scritto che non hai/hanno diritto di espressione. Ne faccio una questione di opportunità. Non credo che ai coloni ebrei o ai turchi possa in qualche modo arrivare un’opinione di questo o quel blogger e tantomeno, scusami, penso che gli interessi o che possa creare un effetto. Sono una persona pratica, se la mia voce non può produrre un effetto, meglio tacere. Poi è assolutamente legittimo informarsi sui curdi e i palestinesi, le stragi ai danni dei coloni ebrei, guardare un video su youporn e farsi una cultura sulle abitudini dei mufloni selvatici.

  • Sha.riff. 4 anni Rispondi

    Quando uno attacca l'altro il secondo va a difendersi perché ha torto, se non avesse torto allora dimostrerebbe coi fatti che il primo si sbaglia.
    Per come dici tu allora: es. io devo stare zitto riguardo la Palestina o l'oppressione dei Curdi perché non so un cavolo e non ho diritto di esprimermi? A parte per commentare a caso e scagliarsi contro chiunque e magari guardare youporn, l'internet non lo possiamo utilizzare per informarci e capire cosa succede nel resto del mondo?

  • altotoe 4 anni Rispondi

    Ehm, la mia era una provocazione voluta. Mi rendo conto che non è stata colta...
    Ovviamente non si può arrestare nessuno perché ha espresso un’opinione...

    In maniera seria dico che i PJ hanno semplicemente proiettato l’immagine con un messaggio riferito a qualcosa di cui probabilmente non sanno nulla. Fanno sicuramente una musica molto apprezzata, ma dubito sappiano la differenza della retorica politica italiana tra #chiudiamoiporti, #aprismoiporti e #chiudiamolilasera. Diciamo che si sono prestati al gioco politico di chi li ha voluti coinvolgere in una partita della quale non conoscono neanche le regole. Sinceramente, penso che la cosa gli abbia fatto fare una pessima figura e che, non avendo loro alcun coinvolgimento nella questione, né essendo italiani, abbiano ben meritato il “fatevi gli affari vostri” della Pavone (che al loro pari non è una persona coinvolta, ma da italiana ha certo più titolo a parlarne).

  • Sha.riff. 4 anni Rispondi

    Stavo per scrivere ma poi ho cambiato idea perché oddio discutere di certe tematiche in web. Mi sono sentito preso in causa dal altotoe perché scrivo delle canzoni che trattano tematiche politiche e sociali. Dico solo che 3/4 dagli elettori e sostenitori di politica estrema dittatoriale, sotto una dittatura non dureranno più di una settimana.
    Ci sono fatti documentati quindi siate curiosi e cercate.
    però vabbe non vado oltre e chiudo con una citazione personale.
    "Siamo in pochi scaltri per i troppi marci ideali
    La storia e ciclica e tu mai impari
    tutti rivali"

IL TUO CARRELLO