Soundscapes: la "fotografia elettronica"

01/04/2004

Comunicato Stampa

"SOUNDSCAPES" - linguaggi che dialogano: apertura del museo di Fotografia Contemporanea prevista per sabato 3 aprile 2004 alla "Villa Ghirlanda – Palazzetto dello Sport" di Cinisello Balsamo – Milano – dalle ore 18.30.

Sabato 3 aprile, in occasione della sua apertura al pubblico, il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo (Milano) presenta "Soudscapes", un evento ideato dalla Fondazione Arezzo Wave Italia per evidenziare gli scambi tra percorsi di ricerca che coinvolgono arti visive diverse dalla fotografia, ma che sono ad essa affini, quali: il live media, il vjing, la video arte. Soundscapes rispecchia la volontà del Museo di aprire un dialogo tra i nuovi linguaggi delle arti visive e il medium fotografico.

Dalle 18.30 a tarda sera performance mixmediali, installazioni e dj set animeranno la seicentesca Villa Ghirlanda, sede del Museo, e il vicino Palazzetto dello Sport, creando così un ideale ponte fra l’istituzione e la città.

Il braccio sud di Villa Ghirlanda, completamente ristrutturato, ospiterà Transit in E Videoloops un progetto nato dal sodalizio artistico tra Raphaele Shirley, artista newyorkese cresciuta nello studio del padre della video arte Nam June Paik, e Dino Lupelli, sound designer. La loro performance di “improvvisazione audiovisiva” si sviluppa nel continuo fluire di una serie di loop video “sporcati” al computer che si intrecciano, in una perfetta simbiosi mediatica, ai suoni estremi della ricerca musicale elettronica.

Colonna sonora della vernice saranno le rare tracce di musica elettronica contemporanea del Soundscapes special dj set, una “composizione” a più mani, e gli oltre 400 brani che il pubblico potrà liberamente selezionare dal Collective JukeBox 4.03, un progetto non profit che, più simile ad un forum che non ad una archivio, si arricchisce quotidianamente di nuovi contributi donati dai musicisti. Lontano dalle logiche del diritto d’autore il Collective JukeBox 4.03, seguendo il principio del copyleft, interpreta la musica come opera d’arte pubblica aliena dal sistema delle major.

In crescendo la serata che si svolgerà al Palazzetto dello Sport a partire dalle 21.00.

Opening affidato alla l’ironia del neonato progetto audiovisivo Cineplastico costituito dal duo fiorentino Ether (selezionato come migliore scoperta elettronica di Arezzo Wave 2002), Biga, talentuoso scratcher, e vj Virgilio. La loro performance sarà un viaggio nelle diverse sonorità dell’elettronica, un percorso sonoro che passerà tra ambient e glich, tra IDM e funk.

Gran finale con i berlinesi Rechenzentrum definiti dalla rivista The Wire ingegneri del sound design capaci di creare con musica e immagini “in un costate mutevole conflitto, un melodramma emozionante e complesso”. I vincitori di Ars Electronica di Linz 2003 presentano Director’s Cut: un “lavoro epico”, un omaggio alla poetica di Jean-Luc Godard, autentica opera d’arte sinestetica paragonata ad un film sperimentale in cui il sonoro si innesta ad immagini rielaborate prevalentemente con la tecnica del cut & mix. Nato come DVD, pensato per una visione ed un ascolto privati e reiterati, Dirctor’s Cut sarà proposto nella sua versione live.

Ingresso libero

Per info:
www.arezzowave.com

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Top It 2017: i 20 dischi dell'anno secondo Rockit