Spotify pronto per lanciare In Residence, il suo primo programma radio

Spotify In ResidedenceSpotify In Residedence
27/10/2015 11:42 di

Al momento di lanciare il suo servizio Music, Apple ha puntato parecchio su Beats1, un canale radio vero e proprio curato dal dj della BBC Zane Lowe che, insieme al suo team, trasmette musica e trasmissioni 24 ore su 24. Pochi giorni fa Spotify ha risposto con In Residence, una serie di programmi radio creati da ospiti speciali. Al momento sono stati coinvolti l'ex Sex Pistols Steve Jones, i Tonga di Mike Skinner (The Streets), i Jungle e Big Narstie. Più che una vera trasmissione radio, si tratta piuttosto di alcune playlist curate dai vari ospiti in cui sono previsti anche dei dialoghi aggiuntivi. È un'idea simile al Billy Bragg Radio Show, online dal 2014, dove il cantautore inglese presenta e commenta una serie di canzoni scelte da lui.

Al momento In Residence è ancora work in progress: non si sa con quale frequenza verranno pubblicate le puntate e se includeranno ospiti diversi ogni volta o se saranno sempre gli stessi. Secondo un tweet della XL Recordings i Jungle aggiorneranno la loro playlist mensilmente ma non si hanno informazioni riguardanti le altre presenti nel progetto. Si potrebbe anche prevedere che, come ha fatto Apple rubando Zane Lowe alla BBC, Spotify sia in cerca di altre figure importanti della radio tradizionale da inserire nel suo palinsesto. Il sito Musically.com ha chiesto un commento a riguardo ma la piattaforma svedese ha preferito non rilasciare dichiarazioni.

 


L'interesse verso operazioni di questo tipo ci riporta ad un tema caldo per i servizi di streaming: è meglio che sia un dj a scegliere le canzoni o un algoritmo? Se vi interessa l'argomento vi consigliamo di leggere il nostro articolo pubblicato a inizio mese dove rispondiamo proprio a questa domanda.

 

via

Tag: spotify radio streaming

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati