Una band ha ricreato virtualmente il Rainbow di Milano per suonarci dentro un'ultima volta

Stardom - StardomStardom - Stardom
13/10/2015 11:07 di

Vi avevamo già parlato dell'esperimento con il primo video completamente immersivo prodotto in Italia, quello di Nabel per "Io sono qui", presentato al Medimex 2014. Si tratta di una nuova tecnologia che permette, indossando gli Oculus Rift o inserendo lo smarthphone nella Google Cardboard, di cambiare inquadratura seguendo i movimenti del corpo di chi guarda e quindi di spostarvi fisicamente all'interno del video.

Una band di Milano, gli Stardom, ha spostato l'asticella un po' più avanti, applicando questa tecnologia per ricostruire virtualmente e rivivere dall'interno il Rainbow Club, il locale di Milano ormai chiuso da sette anni.
Per chiarire meglio la questione abbiamo parlato con Oliver Pavicevic, bassista del gruppo e ideatore del video: “Si tratta di una performance completamente virtuale, ambientata in un luogo che non esiste più ma che è stato ricostruito da me virtualmente. L’esperienza sensoriale, grazie a Oculus Rift, può essere vissuta da ogni angolazione del locale, all’interno del quale l'utente può muoversi liberamente ascoltando la performance e scegliendo da quale prospettiva farlo. La versione del video che vedete qua sotto è quella per il grande pubblico e non possiede la tecnologia Oculus Rift e come tale non si ha la possibilità di sperimentare il movimento libero né si puo usufruire di un audio avanzato ma, comunque, permette già un’ottima immersione, soprattutto con Google Cardboard o telefoni cellulari."

Tag: tecnologia nuovo video

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati