tdkaudiovisiva, la faccia elettronica di Milano

26/08/2004

Dopo il successo dello scorso anno, torna al Milano Film Festival tdk audiovisiva, una rassegna che unisce musica, cinema, video e performance, ma anche ricerca, sperimentazione e intrattenimento.

Tdk audiovisiva introduce nella scena artistica milanese le più interessanti produzioni artistiche contemporanee italiane ed internazionali che per 10 notti accompagneranno il pubblico dell’evento milanese. Un’anteprima di vaste dimensioni, così rara nel suo genere da ritagliarsi una precisa definizione all’interno degli eventi culturali di Milano, una città spesso descritta come ponte ideale fra l’Italia e l’Europa, che ha purtroppo mancato d’attenzione nei confronti di un modo di concepire l’arte e l’intrattenimento che ha trovato invece solide basi in altre capitali europee ed in molte città italiane.

Nell’ambito delle scene musicali mondiali più all’avanguardia, la commistione fra musica e creazione artistica di immagini ha trovato negli ultimi anni una crescente approvazione, dando vita a delle figure ibride di performer: realtà artistiche che si occupano sia di sonorizzare una location che di allestirla a livello visivo per mezzo delle ultime tecniche di video-arte.

tdk audiovisiva si propone come una cartina tornasole per questo tipo di scena e trova espressione nel singolare panorama del Milano Film Festival che ancora una volta catalizzerà l’attenzione della città. La suggestiva scenografia del fossato del Castello Sforzesco e lo spazio all’interno del Padiglione Notturno, alle Ex Cartiere Binda, verranno allestiti in modo da creare l’ambiente ideale per l’esibizione di alcune fra le più interessanti realtà contemporanee di musicisti elettronici (ma non solo), e di manipolatori di immagini. La cornice d’epoca e la proposta video-musicale d'avanguardia daranno luogo ad un piacevole cortocircuito sensoriale.

Come tutti gli eventi paralleli del Milano Film Festival, tdk audiovisiva è una manifestazione che intende dare visibilità a realtà e contenuti artistici che non sempre la ottengono; è aperta non solo agli addetti ai lavori, ma a tutti coloro che sono curiosi di conoscere e sperimentare in prima persona nuove esperienze. La scelta di location facilmente raggiungibili, inoltre, sta sottolineare questa apertura nei confronti del pubblico e della città.

Mentre il fossato del Castello Sforzesco assume i connotati di un laboratorio sperimentale con performance in bilico tra suoni e video che partono dal laptop del duo inglese Plaid, di Scanner, del duo Mouse On Mars, Modeselector, Pfadfinderei e di molti altri ospiti, le Ex Cartiere Binda ospiteranno il party finale. Questa location verrà sfruttata per dare spazio a Dj più legati al dancefloor, senza però tralasciare la qualità della proposta musicale e l’attenzione all’allestimento visivo dello spazio.

Ecco di seguito il programma delle serate, che si terranno al Fossato del Castello Sforzesco dal 10-19 Settembre (ore 21-01), mentre - per il Final party - la location prescelta sarà l'Ex Cartiere Binda (Alzaia Naviglio Pavese 260), sabato 18.09 (ore 01.00-04.00). L'ingresso costerà € 5/2.

venerdì 10
h. 21-23 “a monitor spento” presenta SINAPSI
h. 23-01 Mouse On Mars (Sonig/Wide)

sabato 11
h. 21-23 Forss (Sonar Kollektiv) Visuals by Borg
h. 23-01 Eboman DVJ set

domenica 12
h. 23-01 Relais (Decode Rec) Visuals Dura Lux
h. 21-23 Agf (AGF Productions) Visuals by Sue Costabile

lunedì 13
Maratona notturna con il cinema di animazione

martedi 14 Warp Dvd Screenning tba

mercoledì 15
h. 21-23 Delouvroy/Jutojo in TEUFELSBERG
h. 23-01 Scanner presenta ‘52 Spaces’

giovedì 16
h. 21-23 Pixel Orchestra
h. 23-01 Ether live set

venerdì 17
h. 21-23 Kotai (Elektro Music Department) Visuals Daniel Pflum
h. 23-01 Modeselektor (Bpitch control) Visuals by Pfadfinderei

sabato 18
h. 21-23 Claudio Sinatti/Retina.it live set
h. 23-01 Plaid feat. Bob (Warp Rec)

Per ulteriori info:
www.milanofilmfestival.it/tdkaudiovisiva

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati