Torino, Ligabue legge le sue poesie

01/11/2006

Per Luciano Ligabue le canzoni non sono poesie in musica. Sono canzoni, un'altra cosa. A maggior ragione, le poesie non sono canzoni senza musica. Sono un altro modo di raccontare storie ed emozioni. Le 77 poesie raccolte nel volume "Lettere d’amore nel frigo" (Giulio Einaudi editore, con una prefazione di Nico Orengo) segnano un esordio ma, in qualche modo, anche un ritorno al Ligabue delle origini, dei primi album e dei racconti di "Fuori e dentro il borgo" piú che del romanzo "La neve se ne frega", il Ligabue che riscopre il gusto di raccontare persone e personaggi.

La lettura che dei propri testi che Ligabue tiene all’Auditorium Rai di Torino - martedì 7 novembre alle ore 18 (piazza Rossaro) - rappresenta uno straordinario “fuori programma”, presentato da Ernesto Ferrero, del cartellone degli eventi di Torino Capitale mondiale del libro, in collaborazione con la casa editrice Einaudi.

I biglietti (gratuiti) si possono ritirare ad Atrium (Piazza Solferino) venerdì 3 novembre e lunedì 6 novembre (dalle 14 alle 17).

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    “Fabrizio De André. Principe libero”, il film con Luca Marinelli arriva al cinema come evento speciale