Tornano i Ronin con "Lemming"

13/11/2006

Esordiva due anni fa un nuovo progetto di una delle figure fondamentali dell'underground italiano. Bruno Dorella (già con Wolfango, Bugo; oggi con OvO e Bachi da Pietra; gestore della Bar La Muerte) portava alla prima prova discografica i Ronin, un progetto evocativo e suonatissimo che si rifaceva alle sonorità tex-mex di gente come i Calexico. Oggi tutto è pronto per il secondo disco. Registrato presso lo studio Sauna di Varano Borghi (VA) da Andrea Cajelli e Marco Sessa, il nuovo disco della band si intitola "Leimming" e uscirà per Ghost Records a gennaio.

La formazione - la stessa con la quale la band si è esibita allo scorso MI AMI - si è stabilizzata e vede Bruno Dorella e Marco Anicio alla chitarra, Chet Martino al basso ed Enzo Rotondaro alla batteria. La loro musica, al solito estremamente evocativa, passa da influenze brasiliane a colonne sonore, dalla musica etiope all'isolazionismo chitarristico. Tutti i brani sono stati scritti da Dorella e arrangiati con la band. Unica eccezione "You Need It, Then It Comes", scritto da Colleen Kinsella (Cerberus Shoal) e arrangiato da Bruno. L'album è stato masterizzato da Kramer (già produttore per Low, Yo La Tengo! e Daniel Johnston) al Noise Studio di Hallandale, Florida. I Ronin lo presenteranno il 16 novembre al Circolo Magnolia di Milano prima di lanciarsi in un nuovo, romanticissimo tour.

Ecco le date fin'ora confermate:
18/11: Buridda - Genova
23/11: Mono Spazio Bar - Pescara
24/11: Makkia - Urbino (PU)
25/11: Tittytwister (w/ Ardecore) - Ascoli Piceno
01/12: Morya Alter Bar - Cellatica (BS)
02/12: Folador - Villanova dello Judrio (UD)
05/12: Tago Mago (w/ Dead Western) - Marina di Massa (MS)06/12: Spazio 211 - Torino
07/12: Renfe - Ferrara
08/12: CRC - Abano Terme (PD)
14/12: Cinema Teatro Nuovo - Varese
15/12: Bloom (w/ Melloncek) - Mezzago (MI)

Per altre info:
www.ghostrecords.it

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Max Casacci ha invitato la RAI a inaugurare un canale dedicato alla musica indipendente