Un tuffo nei '60 con i Coos Berryes!

20/03/2007

Grazie alla voglia di Angelo Buscemi, che pazientemente ha raccolto negli anni ogni dettaglio riguardante il suo “complesso” (allora si chiamavano così), i Coos Berryes - di cui faceva parte nei fantastici anni ‘60 in una raggiante Catania - oggi è possibile rivivere quei momenti collegandosi al sito www.coosberryes.it.

Sfogliare vecchi ricordi, leggere giornali oggi dimenticati e riportare alla memoria i tempi passati sarà quindi molto piacevole, grazie ad un sito ricco di contenuti e semplice da consultare. Ad accompagnare l'utente nella navigazione diverse melodie dell'epoca, fra le quali spicca la versione di "Don't worry baby", brano dei Beach Boys, a cura dell'Equipe 84, uno dei gruppi più rappresentativi del pop italiano del periodo.

Continuando nella navigazione saranno comunque diverse le canzoni in ascolto, come diverse le versioni italiane di brani originariamente interpretati dai Searchers ("Love potion nr 9" diventa "Non ho dormito mai", piuttosto che la celeberrima "C'è una strana espressione nei tuoi occhi" dei Rokes), dagli Animals ("We've gotta get out of this place" diventa "Io lavoro" nella rilettura dei Camaleonti) e dai Rolling Stones ("Tell me" si trasforma in "Quel che ti ho dato", sempre grazie all'Equipe 84).

L'invito é quindi quello di visitare il sito della band in attesa di ulteriori sorprese e novità!

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • lofarrug 21/03/2007 ore 11:45 @lofarrug

    che dire! anche se più giovane mi sembra guardando il sito di averli vissuti quegli anni, di aver ballato al suono di quelle musiche bellissime! grafica del sito affascinante!:]:)[::)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


LEGGI ANCHE:

La fiction RAI sulla vita di De Andrè è stata vista da oltre 6 milioni di spettatori