Tutto pronto per l'Eden Rock Festival

24/06/2002

Si è svolta ieri la conferenza stampa di presentazione della quinta edizione dell'Eden Rock Festival di San Leo Bastia.

Il festival alle porte di Perugia si svolgerà dal 26 al 29 giugno 2002 in un panorama veramente unico. E' infatti in un splendida e fresca gola tifernate che la kermesse musicale vedrà avvicendarsi sul palco nuovi emergenti e band di alto rilievo al solo costo simbolico di due euro. Tutto questo è il frutto di numerose selezioni, durante la stagione invernale nei locali di Città di Castello e che oggi permetteranno ai gruppi emergenti provenienti da tutta l'Umbria di esibirsi sotto le stelle e al fianco di artisti famosi.

Presenti e coauditori della manifestazione l'associazione "Settestelle", la locale Proloco, la Provincia di Perugia, il Comune di Città di Castello nella persona del Sindaco della città Fernanda Cecchini e dell'Assessore Rosario Salvato. Dalle parole delle due autorità castellane è venuta la soddisfazione e il pieno appoggio ad una manifestazione giovanile che ormai si considera radicata nel territorio castellano. Un festival "fatto in casa" e con grandi difficoltà nelle sue prime edizioni ma che solo oggi, grazie alla tenacia e l'amore per la musica del suo organizzatore Luca Nottoli, è diventato un appuntamento importante per la città e per i suoi giovani.

Tutto comincia il 26 giugno alle ore 20.30 con due band vincitrici del concorso "School Band". A seguire i P.O.M. da San Giustino, gli Iradei da Perugia e i Cardio di Città di Castello partecipanti alle selezioni di Arezzo Wave. Concludono gli Anno Zero provenienti da Torre del Greco.

Giovedì 27, la serata comincia con i Quintessenza da Perugia, i Dasa Zert e i Reggae Fistols di Terni e La nuda folla di Reggio Emilia. Il finale della serata è tutto per i Folkabbestia: una band che non ama le regole: né musicali, ne grammaticali…
Venerdì 28 è la volta dei Pneuma da Assisi, i Slegatamenta di Terni, i Jolebalalla di Città di Castello e i Bonacrianza, presenti alle selezioni di Arezzo Wave. La serata prosegue con le attese vibrazioni rock steady e r'n'b giamaicane dei Franzika. Lo spettacolo continua fino a notte fonda con lo speciale reggae-ska dei King Reggae Sound System.

Sabato 29, la serata finale comincia con i Kahsmir di Bastia Umbra, gli Immagine Acustica di Assisi, gli Zona Playd di Perugia e le Dunia, vincitrici delle selezioni di Arezzo Wave e presenti sul palco dello Wake Up martedì 4 luglio. A seguire il rock-folk dei Gto che per l'occasione presenteranno il loro secondo album Gtoclub.

A chiudere il festival i Julie's Harcut e il loro amore smodato per l'indie rock anglo-americano.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    Chiude negli Stati Uniti l’ultima fabbrica di compact disc