Umberto Giardini, il ritorno dopo Moltheni e Pineda

09/01/2012

Dopo la raccolta "Ingrediente Novus" - pubblicata nel 2009 - e un lungo tour di commiato, Umberto Giardini metteva la parola fine all'esperienza a nome Moltheni. Un'esperienza lunga, partita da luoghi elettrici, transitata per il palco di Sanremo e poi approdata a sonorità più acustiche.

Il 2011 è stato l'anno del progetto strumentale Pineda, in cui Giardini ha suonato la batteria. Ora arriva la notizia che il musicista starebbe tornando anche a cantare.

L'abbiamo contattato e Umberto ci ha detto che dovrebbe tornare in studio verso maggio, per registrare nuovi pezzi. Umberto Maria Giardini, questo il nome con cui dovrebbe presentarsi nuovamente al pubblico, sta lavorando a una produzione che si discosta in modo deciso da ciò che l'ha sempre caratterizzato.

Il nuovo album dovrebbe chiamarsi "L'umanità indotta" e uscire a settembre, con un totale di dieci tracce. La principale fonte di ispirazione sarà Anna Calvi ed è prevista una collaborazione internazionale legata al mondo della musicista inglese.

Umberto Giardini definisce il futuro disco come caratterizzato da «un suono maturo, elettrico, volutamente lento».

Per quanto riguarda i Pineda, Giardini dice che sono «momentaneamente in stand by, quasi sciolti»

Pagine: Umberto Maria Giardini (ex Moltheni) Pineda

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    A Milano la mostra su Frida Kahlo con le musiche di Brunori SAS