Vasco Rossi vota per il nucleare e l'acqua pubblica

07/06/2011

Se c'è una cosa che abbiamo capito da tempo è che ogni parola e ogni gesto di Vasco Rossi ottengono una eco mediatica seconda solo agli Angelus del Papa. Che si tratti di un video girato a tempo perso o di una mezza polemica nei confronti dell'eterno rivale Ligabue, poco conta. Figurarsi se Vasco decide di dire un paio di parole sui referendum.

È bastata un'intervista rilasciata a diversi giornalisti, dopo il concerto di Ancona. Dopo aver cantato qualche pezzo inedito, Vasco si è lasciato andare a qualche considerazione sui referendum che si voteranno il 12 e 13 giugno prossimi.

Dribblato l'argomento legittimo impedimento, si è dichiarato contro la privatizzazione dell'acqua e possibilista sul nucleare.

Entrando nel dettaglio, Vasco ha dichiarato a Repubblica: "L'acqua è il problema più grande che c'è, io sono per l'acqua pubblica, è impensabile che possano usufruirne solo quelli che possono permettersela pagandola". Per quanto riguarda l'energia dell'atomo, invece, il Blasco ha detto: "sono invece più possibilista, anche perché le centrali ce l'ha anche la Francia, e si trovano appena al di là dei nostri confini".

Niente di epocale, in fondo si tratta del livello base dei discorsi sentiti in questi giorni un po' dappertutto, dal bar all'angolo al talk show televisivo. Vasco, però, è Vasco: un testimonial che fa comodo a tutti.

Ecco allora che Repubblica e Il Giornale hanno preso le stesse dichiarazioni e hanno tirato dalla propria parte il rocker di Zocca. Il quotidiano diretto da Ezio Mauro ha titolato il pezzo "Vasco si schiera per l'acqua comune", mentre il giornale di Alessandro Sallusti ha scelto "Vasco Rossi spariglia con la svolta nuclearista: Favorevole alle centrali". E tutti vissero felici e contenti di avere Vasco al proprio fianco.

Per info:
goo.gl/uCN55
goo.gl/6PRbR

Pagine: Ligabue Vasco Rossi

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    LEGGI ANCHE:

    I Kasabian hanno pensato di rimandare una data del tour per il Derby della Lanterna