Vendite di Musica: non si capisce un cazzo

01/03/2011

MP3, dischi, musica digitale, video, mobile, major, itunes, band emergenti, startup di ogni sorta. Lo scenario del mercato della musica online è sempre più caotico, ma sembra che nessuno abbia una visione credibile non solo del futuro, ma anche del presente. A fallire nel disegnare lo scenario stavolta è addirittura la Bain & Company una della più grandi multinazionali di consulting.

In modo trionfale la rinomata azienda di consulting ha pubblicato alcuni dati sull'industria musicale in uno studio chiamato "Publishing in the Digital Era" ( tinyurl.com/6a8mt8y ). Nello studio è indicato come i ricavi della prima decade del nuovo millennio siano addirittura superiore a quelli ottenuti negli anni '70 e '80.

Purtroppo in questa analisi non viene tenuto conto di diversi aspetti, con alcune imprecisioni macroscopiche:

- Non si tiene conto dell'inflazione e della popolazione
- I dati rivendicano una analisi mondiale, ma si riferiscono solo agli Stati Uniti (come al solito considerato "il mondo")
- I dati sono basati su una elaborazione e reimpaginazione soggettiva dei dati della RIAA (ottenibili pagando 25 dollari)
- La redistribuzione dei dati appare fatta a occhio, senza dichiarare i criteri di analisi

Date pure un'occhiata al documento della Bain&Co. ( tinyurl.com/6a8mt8y ) ma a questo punto diffidate delle dichiarazioni "certificate", comprese quelle dei vari organi ufficiali italiani, che tanto sembra non capirci un cazzo nessuno di cosa stia succedendo sul mercato.

Commenti (1)

  • Faustiko Murizzi 01/03/2011 ore 16:11 @faustiko

    D'altronde, come recitava quella barzelletta sull'analisi comportamentale...

    Protagonista: Un pollo.
    Problema: Perché il pollo ha attraversato la strada?
    [...]
    ANDERSEN CONSULTING: La deregolamentazione sul lato della strada del pollo minacciava la sua posizione di mercato dominante. Il pollo si è trovato di fronte delle sfide significative a sviluppare le competenze richieste per affrontare nuovi mercati competitivi. In una stretta collaborazione con il cliente, Andersen Consulting ha aiutato il pollo ad elaborare una strategia di distribuzione fisica ed un processo di riconversione. Utilizzando il Modello d'Integrazione dell'Uccello (MIU), Andersen ha aiutato il pollo ad impiegare le sue capacità, metodologie, conoscenze, capitale ed esperienza per indirizzare i dipendenti, i processi e le tecnologie proprie del pollo verso la riconversione della sua strategia generale nell'ambito del Programm-Management. Andersen Consulting ha utilizzato un team work composto da analisti di
    strade e dei migliori polli, nonché consulenti Andersen con notevole esperienza nel settore dei trasporti, che in due giorni di riunione e brain storming hanno portato il proprio bagaglio di conoscenze, sia tacito che manifesto, ad un livello comune, e che hanno creato sinergie per raggiungere lo scopo prefissato, ovvero di un sistema del Valore manageriale all'interno del processo dell'uccello medio. Le riunioni hanno avuto luogo in un parco, per ottenere un'atmosfera test efficace, che si basa sulla strategia prevista, focalizzata sul settore analizzato e che conduce a chiare e consistenti assunzioni di mercato. Andersen Consulting ha aiutato il pollo a riposizionarsi, per ottenere un maggiore successo.
    :[


    (Messaggio editato da faustiko il 01/03/2011 16:34:20)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati