Venetian Industries, l'indie veneto s'incontra

04/04/2006

Somiglia un po’ al MI AMI e in parte al MEI la due giorni degli Stati Generali della musica indipendente veneta, un contesto piuttosto fertile che si riunisce sabato 15 e domenica 16 al Centro Sociale Rivolta di Marghera. Sfidando la Pasqua, ma contenti come pasque, dentro il contenitore “Venetian Industries” si esibiranno quaranta bands divise in tre palchi, alternate da una decina di deejay, nel mentre lungo i capienti muri dello stabile si metteranno in mostra le etichette, le distro, i circuiti sediziosi della diffusione.

A organizzare il tutto è la cooperazione fra diverse realtà volontarie: l’Officina Buenaventura di Castelfranco, Nitepark, Mayem, Made In Pop, Smart Generation Mod Mestre, e Radio Sherwood a fare gli onori di casa. L’appuntamento si caratterizza anche per lo spazio che affida alle iniziative spontanee: installazioni, clips, opere in tempo reale e proiezioni fiancheggeranno la musica come ormai spesso avviene anche altrove.

Si inizia sabato 15 alle ore 16 in una giornata che vedrà sul palco tra gli altri Red Worm’s Farm, Victor Young, Madriema, Ent, Vino Del Mar e gli showcase della Madcap Collective, avanti fino “all’alba”, per riprendere poi il giorno dopo, sempre alle 16, con Grimoon, Goodmorningboy, MR60, One Dimensional Man, Marcho’s, Geloso ed altri ancora.

L’ingresso al festival è di 5 euro per una giornata e 8 per due.

Per altre info:
www.venetianindustries.it

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati