Villa Tempesta, i primi chiarimenti

25/07/2011

Sabato Villa Tempesta - il festival che ha portato tutti i gruppi de La Tempesta a Villa Manin, a Codroipo (UD) - è stata sospesa intorno alle 8 di sera per via di un nubifragio. I palchi non erano coperti e i concerti sono stati bloccati appena ha iniziato a piovere. La cosa ha creato non pochi malumori, e per tutto il week end in rete si sono letti commenti e lamentale di ogni tipo, a sottolineare che per un festival di questo calibro – 13 live, con molti dei nomi più importanti della musica italiana – non si fosse previsto che potesse piovere. In Friuli.

Oggi abbiamo chiamato Enrico Molteni di Tempesta e gli abbiamo chiesto qualche chiarimento.

“Azalea, che è una delle realtà più grandi per l'organizzazione dei concerti in Friuli, ha comprato tramite la Virus Concerti il nostro Festival. Ci hanno proposto di farlo, ci siamo messi d'accordo con i gruppi e abbiamo dato l'ok. E' una struttura grande, organizza sempre grossi concerti, abbiamo detto sì anche per una questione di fiducia sulla loro professionalità. Poi, la sera di Venerdì pioveva, avevamo ragionato insieme ad Azalea e avevamo proposto di annullare tutta la manifestazione, Azalea aveva preferito aspettare il mattino per decidere. Ha piovuto tutto il mattino ma a mezzogiorno è uscito il sole, io gruppi erano arrivati, Azalea ha deciso di far partire i concerti. Ovviamente, avendo comprato il Festival, aveva più potere decisionale".

E come sono andati i concerti?
“Bene, molta gente, c'era il sole, gruppi e pubblico tutti contenti. Ma verso le 8 e mezza, dopo i Pan del Diavolo è arrivato un nuvolone e poco dopo il diluvio, una cosa così forte che non so se una copertura palco sarebbe bastata”.

Allora a qualcuno di voi ha iniziato a suonare in acustico sotto il porticato. Tra i commenti negativi letti su Facebook c'è dice chi che l'avete fatto solo per non rimborsare i biglietti.
“No, semplicemente, la gente si era raccolta tutta lì sotto. Ad un certo punto Davide (Toffolo, dei Tre Allegri Ragazzi Morti, NdI) è salito su un baule e ha iniziato a suonare. Solo perchè gli sembrava bello farlo, eravamo tutti lì sotto, fuori pioveva, era una cosa bella da fare. Poi Vasco, senza dire niente a nessuno, ha preso un paio dei suoi musicisti e ha fatto lo stesso, e poco dopo gli Zen. Che qualcuno creda che fosse un modo per non rimborsare i biglietti... è una pazzia".

Che idea hai riguardo alla comunicazione (vedi 2m3.it/SM) fatta stamane da Azalea? Rimborserà solo i biglietti non strappati, ovvero solo chi non è proprio entrato al festival, per tutti gli altri non è previsto nessun rimborso.
"All'inizio era così, poi mi sono incazzato e hanno detto che provavano a trovare qualche soluzione. Ieri ci hanno poi comunicato che era più difficile del previsto, indicandoci tutta una serie di motivazioni tecniche su cui non mi sono ancora fatto un'opinione precisa. Una cosa buona è che proporranno il cambio del biglietto con un altro degli eventi organizzati da Azalea, c'è roba grossa, uno con il biglietto da 18 euro di Villa Tempesta può vedersi il concerto di Lenny Kravitz che ne costa 40. Ci hanno chiesto di recuperare parte dei concerti e annunciare così, subito, la nuova data e la location. Al momento ci stiamo pensando, non vogliamo ancora annunciare nulla".

In conclusione?
"In conclusione ti posso dire che è stata la giornata più lunga della mia vita. C'è stata una dose di sfortuna e certamente una di disorganizzazione. Ovvio che potevo pensarci anche io di coprire i palchi, ma per una questione di fiducia e di rispetto verso Azalea mi sembrava giusto lasciargli fare il loro lavoro. Forse nel concedere questa fiducia c'è una parte di colpa che è anche nostra. A prescindere da tutto, ci scusiamo con le persone che sono rimaste deluse".

Per info:
www.latempesta.org/

Pagine: Tre Allegri Ragazzi Morti The Zen Circus Le luci della centrale elettrica

Commenti (9)

Carica commenti più vecchi
  • Faustiko Murizzi 27/07/2011 ore 21:57 @faustiko

    ...e raccontaci un po'...

  • Cinzia Aversa 28/07/2011 ore 09:15 @cinziaave

    io sono arrivata verso le 21:30/22 avevano appena sospeso il concerto.
    hanno voluto aspettare qualche minuto per vedere se riuscivano a ricominciare, ma il tempo non è stato clemente...
    Verso le 22:30 hanno iniziato a smontare i palchi, alcuni si sono radunati sotto i portici e i Tre allegri ragazzi morti hanno cantato qualche canzone, accompagnati dal coro delle persone rimaste. molto simpatico!
    e alla fine ho avuto il rimborso del biglietto, perchè era integro!

  • Faustiko Murizzi 29/07/2011 ore 06:20 @faustiko

    ?!?!?!?!

  • Cinzia Aversa 29/07/2011 ore 08:58 @cinziaave

    si, quando sono arrivata avevavo già smesso di suonare, e dopo poco smontavano il palco, ormai l'entrata era libera, molte persone se ne erano già andate.
    nessuno all'ingresso, biglietto intatto, e rimborso se ti presentavi nell'agenzia dove avevi comprato il biglietto entro giovedì.
    ok?

  • RECklessPROject 15/05/2012 ore 01:50 @RECklessPROject

    Chissà quante bestemmie a Codroipo!

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati