C'è un nuovo servizio ad abbonamento per vinili (che non sembra avere molto senso).

20/01/2015 15:30

Che il vinile sia tornato alla grande non è di certo una novità, e lo sanno bene gli imprenditori che stanno cercando il più possibile di capitalizzare questa tendenza; stiamo parlando in particolare di un nuovo servizio in abbonamento nato da poco, VNYL, descritto come una sorta di Netflix, ma per i vinili.

In realtà con Netflix non ha molto in comune, e somiglia più ai vecchi abbonamenti a riviste specializzate che ogni mese inviavano agli abbonati una selezione delle nuove pubblicazioni. Con VNYL infatti puoi selezionare delle categorie o atmosfere predefinite indicate con delle tag (per esempio #cooking, #rainyday, etc...), e ti arriverà a casa una selezione di dischi che rientrano nel "tema" selezionato. Quando hai finito di ascoltarli puoi rimandarli indietro per riceverne altri, oppure tenerli con una spesa aggiuntiva di 12 dollari.

Considerando che tendiamo ad acquistare vinili per tenerli con noi ed esporli in casa, riesce un po' difficile capire perché qualcuno sia disposto a pagare per ascoltare un solo vinile da restituire dopo qualche giorno, quando su internet si può ascoltare in streaming tutta la musica che vuole. 

Tutta una hipsterata, quindi? Non proprio. Un servizio simile chiamato Vinyl me, Please è riuscito a vendere circa 29.000 vinili lo scorso anno. L'offerta era vinile, stampa artistica e ricetta per prepararsi un cocktail, il tutto a 25 dollari. 



(via)

Tag: discografia mercato discografico vinili

Commenti (2)

Carica commenti più vecchi
  • Alessandro Fiorito 20/01/2015 ore 18:34 @Ghiacciolo

    Il servizio che garantiva Netflix inizialmente, prima di passare allo streaming, era proprio questo. :) Non so se lo fornisca ancora, ma certamente lo faceva fino a pochi anni fa.

  • Cinema_Onirico 24/04/2015 ore 21:36 @Cinema_Onirico

    Ehm, Vinyl Me Please non è un servizio simile a VNYL, anzi. Tu ti abboni, scegli il tuo tipo di abbonamento (3 mesi, 6 mesi, un anno) e loro ogni mese ti spediscono a casa un vinile scelto da loro, in un'edizione limitata e disponibile SOLO tramite quel servizio. Nessuna restituzione, anzi sul loro sito c'è proprio scritto che se per caso il vinile non ti piace o ce l'hai già "ti attacchi". Non costa nemmeno poco tra l'altro, essendo una cosa americana. Facessero una versione europea di Vinyl Me Please mi ci abbonerei senza pensarci, hanno avuto un'idea fantastica.

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati