WBR #3 - Le migliori rime della settimana

Weekly Best Rhymes, #3Weekly Best Rhymes, #3
28/07/2017 19:08 di Nora

Nella musica del 2017 c’è una classifica per tutto: Best Song, Best Video, Best Album, Best Artist... e si potrebbe andare avanti fino ad elencare ogni categoria e sottocategoria dei Grammy Awards. In questo mare di "best", noi vogliamo parlare di rime italiane, dei nostri rapper, del cantautorato 2.0. I testi nella maggior parte dei casi sono tutto, le rime, quelle belle, si tatuano sul braccio. È di queste rime che parliamo, e qui la categoria la inventiamo noi. Per essere più internazionali la chiameremo Weekly Best Rhymes, e per riassumerla in un hashtag: #WBR.

Qui di seguito le 5 rime più belle di questa settimana, dall’ultima alla prima.

 

5. Fred De Palma – Niente da dire

E anche questa settimana torna in classifica quel fresco di Fred De Palma che con questa rima non ha proprio tutti i torti! In una scena satura di trapper, il rischio che ogni brano sia simile a quello di un altro è, adesso come non mai, molto alto. E lui ce lo dice così. Una bella rima attuale.

“Non capisco questi rappers con la cattiveria, che rappan tutti uguali con la stessa cantilena.
Già eri sulla strada giusta, mo hai preso l’uscita di scena.”


4. Salmo – Estatedimmerda

La hit antihit. Il brano che incorona Salmo come Re Mida, anche una hit estiva in rima, con lui, diventa d’oro. Particolare il sound, strepitoso il video, Salmo non ne sbaglia una, è sempre sul pezzo, rimane in tema e cita quello che per eccellenza è sicuramente il simbolo dell’estate. Punchline al profumo di mare.

“E Salmo Dos Santos,
rimbalzo sopra questi rappers come il Super Santos.”

 


3. Ensi – Mezcal

Il capo indiscusso del freestyle, uno che ha vinto tutto contro tutti, è tornato. E come sempre con stile. Ci riporta un po’ di rap vero e genuino, quello senza tanti fronzoli e chiacchiere. Uno che la scena l’ha fatta dice la sua a chi pensa che il rap faccia rima con gangsta. Strappa un sorriso e mostra esperienza e cultura citando il cognome di Pablo Escobar. Punchline acculturata e matura.

“Da come descrivi la tua zona, la tensione che respiri, immagino che vivi in Siria.
E se tuo fratello muove tutta quella roba di cognome fai Gaiviria.”

 


2. Gemitaiz x Liberato – Tu t’e scurdat 'e me

Remix del brano dell’ormai famoso cantante neomelodico 2.0, Liberato l’uomo senza un volto ha rinnovato il concetto della canzone napoletana coprendo una falla discografica esistente. C’è chi lo ama e chi lo odia, Gemitaiz ha deciso di amarlo donando al brano il valore aggiunto delle sue barre. Le rime migliori sono quelle che riportano ad un immaginario preciso e in questa rima, in questa stagione, il ragazzo ci è riuscito benissimo. L’amore è un esigenza e la rima è calda.

Con la mente che affonda, so che ti sei fatta bionda.
Sei bella come ad Agosto un albero che fa ombra

 

 

1. Achille Lauro - Amore Mi

Uno dei personaggi più stravaganti di tutta la scena rap italiana, Achille Lauro, si cimenta nella sua personalissima hit estiva. Il video selvaggio è stato censurato da YouTube per gli under 18. I motivi sono a noi incompresi ma, a parte questo, l’intero testo riconduce ad un ambiente selvatico come quello della clip. Emerge molto il paragone tra Savana e scena rap, un po’ più sottile quello della rima che si aggiudica il primo posto della classifica di questa settimana. I rappers diventano animali. “Venduti” che scelgono il denaro semplice, l’originalità è un concetto ormai lontano. Attingono tutti dalla stessa fonte. L’attuale moda nel rap viene rappresentata in questa rima sotto un’altra forma. Rima rara e ricercata. Good boy.

I ragazzi che migrano verso dei soldi più facili come le gru.
E che bevono tutti dalla stessa pozza di fango sì, come gli gnu

 


Questa era la nostra classifica, e la vostra?

Fatecela sapere!

 

Tag: classifica rap italiano

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati