X Factor, scherza coi fanti ma lascia stare Santi

Il secondo live del talent di Sky ci mette un po' a ingranare, poi succede di tutto: litigi tra i giudici, due eliminazioni, interventi e cover fuori fuoco. Una puntata che lascia tutti a bocca aperta, specie per la decisione finale.
06/11/2020 09:42

Mentre tutta Italia non conosce più il significato della frase  "uscire la sera", il secondo live di X Factor regala lunghi momenti grevi, scelte sconsiderate, interventi fuori fuoco, giudici incazzosi e, finalmente, concorrenti alle prese con le cover. Il pubblico da casa, impegnato nei gruppi d'ascolto e spesso distratto dalle chat, aspetta che lo show gli tiri su il morale, e X Factor ci mette almeno mezz'ora a ingranare. Questo è un messaggio a tutte le produzioni televisive: c'è grossa crisi, la vostra responsabilità è doppia. Here we are now, entertain us

La puntata inizia con un ballerino che indossa in faccia un tablet da cui si connette Alessandro Cattelan da casa, causa covid. Abbraccio a lui, che si rimetta presto. Entra Daniela Collu che sarà la presentatrice ad interim, con alti e bassi, in ogni caso un applauso alla risolutezza e all'impegno. Il fatto è che gli autori, in questi giorni plumbei, hanno pensato bene di non aprire con un ospite o con qualcosa di estremamente divertente, ma con un'eliminazione, settando così il mood della puntata da divertente a deprimente. Eda Marì sfida Santi che è risultato ultimo al conteggio degli streaming, una roba impietosa e bastardissima di cui abbiamo parlato nella puntata precedente. Va a casa Eda e questo farà perdere il lume della ragione a Mika, ma ne parleremo alla fine. Il primo voto va a Manuelito, che si è vestito come un malavitoso da operetta: 4, tornino subito i colori su di lui. Via alla gara, finalmente cover, finalmente sangue! 

Iniziano i Little Pieces of Marmelade con Sabotage dei Beastie Boys: cover telefonata, fatta in modo piuttosto "liceale all'occupazione", ma comunque dà quella carica di adrenalina che ci vuole. Quando Emma domanda "Ma cosa faranno poi usciti di qua?", beh, facile: questo. Esiste un bel po' di musica che non ha la pretesa di diventare prima o poi pop, e viva Dio. Segue NAIP con Bla Bla Bla di Gigi D'Agostino: più uno spettacolo di varietà che una vera e propria esibizione canora. Lui è potenzialmente uno bravo, non è bello vedergli fare il comico di simil avanguardia in un talent, preferirei di gran lunga suonasse. Mydrama fa Bella così di Chadia Rodriguez ed è completamente a suo agio, a differenza dell'inedito. Risulta una delle esibizioni migliori della serata. Blind, tutto leopardato con ballerine seminude al seguito, canta una canzone che non ascolto, tanto lui è già famoso, sta spaccando Spotify, le ragazzine lo amano, io non rientro nel suo target né lui nel mio. Pace zio.

Discorso a parte per Cmqmartina alle prese con Il mio canto libero di Battisti. Le cover riarrangiate con l'elettronica sotto, le faceva anche prima dello show e nessuno ci ricamava sopra. Ce l'ha spiegato anche nell'intervista che le abbiamo strappato la settimana scorsa. Poi arriva Manuelito che si lascia andare a un "Martina rende immortale la canzone di Battisti" e giù shitstorm. Emma, che stasera non sembra troppo a fuoco quando esprime giudizi, rincara e da casa ci scriviamo l'un l'altro, tutti basiti tipo sceneggiatura di Boris, mentre ci chiediamo: ma davvero pensano che i ventenni abbiano bisogno della cover, comunque figa, di Martina per conoscere Battisti e/o Battisti ne abbia bisogno per diventare immortale? Stiamo coi piedi per terra su, le parole sono importanti.

Avevo appena dato ragione ad Agnelli che esprimeva il mio stesso dissenso quando, anche lui, cade nel tranello e dà ai Manitoba I Wanna Be Sedated dei Ramones, in una versione piuttosto bruttina. Nel mulino che vorrei, Battisti e i Ramones giocano nello stesso campionato, quello dei grandi classici da rispettare o da stravolgere, a patto di esserne in grado. I due fidanzati di Firenze, che il pubblico da casa reputa antipatici (per me non lo sono affatto), vanno a rischio eliminazione. Tra la prima e la seconda manche, arrivano in qualità di ospiti i Maneskin senza Marlena, con una canzone che sulla carta avrebbe dovuto rivoluzionare la musica italiana e invece è una ballad rock in stile RHCP - grunge suonata e cantata neanche perfettamente. Ci ricorderemo solo il trauma del mullet del chitarrista, e niente più. 

Seconda manche: i Melancholia suonano una versione aggressiva di Bloodmoney di Poppy. Come al solito molto sicuri di sé, la canzone non ha grande dinamica, è tutta sparata, mi piacerebbe sentirli anche su altro. Bravi, come al solito, in ogni caso. Blue Phelix canta Sciccherie di Madame, io amo quel pezzo e lui lo rende più arabeggiante, in una versione non male. Ho letto un commento di qualcuno che scriveva "Gli hanno fatto i capelli di Cesara Bonamici" e mi è uscito il sangue dal naso. In ogni caso, bene la prima prova in italiano. Santi fa Frah Quintale, ma come ho già detto, non avrò pace finché lui è lì dentro. Niente di personale, ma l'itpop è finito e riesumarlo ora è vilipendio di cadavere. Se ripenso a Roccuzzo da solo là fuori mi viene male.

Arriva il mio preferito di ogni tempo, il true king dell'Eurofestival, Vergo con una versione mega matta di E ritorno da te di Laura Pausini. Sexy, un gigante sul palco, pronto per dei tour nei paesi dell'est che neanche ti immagini, con la produzione giusta può diventare una vera stella. Non scherzo, ha tutto quello che serve per fare il botto, e sotto quell'autotune c'è una voce importante.

Casadilego canta e suona bene Xanny di Billie Eilish, questa ragazza è un talento e, parere personalissimo, è anche più strutturata di quanto i giudici credano. Vedo piuttosto fuori luogo il lungo dicorso motivazional-drammatico di Emma sull'aspetto esteriore e su quanto siano cattivoni buh buh i social, dal momento che anch'ella non è certo esente dalla foto iper post prodotta su Instagram. Funziona così, non è una gran cosa, se non ti sta bene te ne fotti e pubblichi solo foto al naturale, perdi un bel po' di follower che di solito sono morti di figa e te ne fai una ragione. Capisco la nobile intenzione, ma secondo me il suo intervento fin troppo accorato ricordava certi eccessi di Arisa in puntata, arrivando a mettere un po' in imbarazzo la concorrente, che è una delle grandi candidate al secondo posto (il primo è di Blind, non c'è dubbio, ha già milioni di fan).

Santi va ovviamente a rischio eliminazione, si scontra coi Manitoba a colpi di inedito e la parola spetta ai giudici. Qui accade la perdita di senno di Mika come già accennato all'inizio: è lui l'ago della bilancia, può mandare i duellanti al tilt e far decidere il pubblico, ma si lancia in un intervento lungo e contorto, che potremmo riassumere con: i Manitoba hanno già la loro carriera, Santi no ed è stato mazziato talmente tanto che se non lo salvo potrebbe non cantare mai più nella vita. A casa eravamo tutti convinti che fosse un talent e non uno show motivazionale, dunque rimaniamo basiti a lungo, mentre Mika elimina i Manitoba. Santi ha vinto due volte, all'inizio e alla fine della puntata, e non c'è ragione alcuna per cui debba rimanere nello show al posto della band fiorentina, ma tant'è, è televisione, baby. Sipario, dal divano di casa è tutto, alla prossima puntata.

 

---
L'articolo X Factor, scherza coi fanti ma lascia stare Santi di Simone Stefanini è apparso su Rockit.it il 06/11/2020 09:42

Commenti (4)
Carica commenti più vecchi
  • basstoon 25 giorni fa

    Commento vuoto, consideralo un mi piace!

    > rispondi a @basstoon
  • redrose 24 giorni fa

    bell'articolo

    > rispondi a @redrose
  • Fremo 21 giorni fa

    ma..possibile che in Italia non ci sia niente di meglio ???? chi è che glielo deve dire a questi ?? Che Vergo vada a vergare il suo autotune all'Est, mi va benissimo e che Blind parli alle sue ragazzine mentre noi ci possiamo occupare di altro per favore ?

    > rispondi a @Fremo
  • Simone Stefanini 21 giorni fa

    Fremo lo facciamo ogni giorno tutta la settimana, tranne per un articolo al venerdì mattina. Se non ti piace, puoi leggere tutti gli altri :)

    > rispondi a @simonestefanini
Aggiungi un commento:

ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
Leggi anche
Pannello

TOP IT

La top it è la classifica che mostra le band più seguite negli ultimi 30 giorni su Rockit.

vedi tutti

La musica più nuova

Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

vedi tutti
Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani